Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: chiudere il separatore del bibo % di successo

chiudere il separatore del bibo % di successo 16/03/2009 21:54 #37

  • poseidon
  • Avatar di poseidon
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 251
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -4
Finalmente "sante" parole!!!
Anche 'sta storia di mettersi la frusta attorno al collo per dare "aria" al compagno; al massimo l'aria dovrebbe darla un open ad un altro open a 18m......ma ve lo vedete? in caso di panico? ne siete veramente convinti?
In caso di immersioni tecniche NON DEVE ESISTERE.

<u><b>OGNI SUB DEVE ESSERE RESPONSABILE DI SE STESSO E NON METTERE IN PERICOLO LA VITA DI NESSUNO.</b></u>

E' inutile nascondere le proprie paure o insicurezze dietro al famigerato compagno. O si è in grado di essere autonomi in tutto e per tutto o è meglio cambiare sport.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

chiudere il separatore del bibo % di successo 23/03/2009 16:53 #38

Ciao a tutti
Il problema di avere le bombole separate, può dare solo dei vantaggi, in qualsiasi caso si utilzzano ugualmente due secondi stadi e due primi stadi,una frusta jaket e una per la stagna, e con una pulizia delle fruste all'altezza di qualsiasi configurazione, io faccio speleosubacquea e la insegno, e a mio avviso la mentalití  per un certo tipo di speleosubacquea deve essere del solitario, che non vuole dire essere da soli anzi.. , ma almeno essere assolutamente autonomi in qualsiasi situazione, immaginatevi in uno stretto cunicolo con visibilití  zero(ma chi ve lo fa fare di andare in quel cunicolo....) vi assicuro che anche se siete agili e snodati non arrivate facilmente a nessun rubinetto in'oltre in speleo abbiamo le protezioni per i rubinetti.

Con questa configurazione potete tranquillamente avere anche i due secondi stadi dalla stessa parte, l'importante che utilizzate dei sistemi sicuri per distinguerli.

In questa maniera utilizzate di continuo i vostri erogatori assicurando sempre un corretto funzionamento.

La configurazione tipo Dir va benissimo , (visto che nell'immersioni in Trimix nella didattica che insegno la fí  applicare e vi assicuro che è funzionale) ma dovete essere sempre una squadra dove il compagno è parte integrante della vostra sicurezza e devono essere ambienti dove il compagno può e deve intervenire per darvi assistenza.

Sono tutte e due configurazioni idonee, è come vengono applicate che purtroppo non sempre vanno bene.

Sarebbe opportuno nei vari corsi insegnarle entrambe.....

Massimiliano Pellegrini
www.massimilianopellegrini.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.deepworld.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Thecnical Cave Instructor Trainer
Rebreather CCR Instractor Trainer
Trimix Trainer instructor

www.massimilianopellegrini.it
www.rebreatherpegasus.com
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

chiudere il separatore del bibo % di successo 23/03/2009 17:09 #39

A scusate .... dimenticavo a mio parere rimanere senza aria in immersioni tecniche vuol dire avre pianificato male l'immersione e forse è meglio riflettere sull'accaduto perchè non si ripeta.....(magari rifare il corso....)
Il problema o la perdita di gas va sempre pianificata..!!!!
Naturalmente non sperando di riuscire ... forse a chiudere un rubinetto, ma bisogna esserne sicuri di chiuderlo !!!!!!!
Max
Thecnical Cave Instructor Trainer
Rebreather CCR Instractor Trainer
Trimix Trainer instructor

www.massimilianopellegrini.it
www.rebreatherpegasus.com
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

chiudere il separatore del bibo % di successo 25/03/2009 21:47 #40

  • pit61
  • Avatar di pit61
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 272
  • Karma: 0
Io uso solo bombole separate e anzi ho un manifold comprato da Finesso anni fa, mai montato, e accetto offerte per cederlo . Cosa serve il manifold ? Poi volete mettere a scaricare dall'auto un bel bibo 18+18 o due bombole separate ? Io assemblo tutto in barca o vicino all'acqua con buona pace dei miei dischi (vertebrali). Per Massimiliano concordo che le procedure della speleosubacquea impongono il bibo separato e la regola dei terzi (o dei quinti). Devo dirti però, che attualmente mi sto immergendo con un speleo di scuola americana che usa il manifold e la frusta da 2 mt . Lui dice che se il compagno ne ha bisogno può dargli gas anche nei cunicoli stretti stando in fila indiana . Spero solo che in condizione di visibilití  nulla, la frusta di due metri non vada ad incastrarsi in qualche gola nella roccia perchè sarebbe un dramma per due......
Il problema che ognuno ha imparato in una maniera e pensa che sia il modo migliore, senza aprire la mente a nuove soluzioni che potrebbero farci fare immersioni più comode e a volte meno rischiose
Ave
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

chiudere il separatore del bibo % di successo 25/03/2009 22:37 #41

  • egidio
  • Avatar di egidio
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 300
  • Karma: 0
<font color="yellow">Ciao Pietro e a tutti,
condivido pienamente quanto esposto dall'amico Max, e visto che parliamo di ambiente speleo, mi permetto di aggiungere che dalle nostre parti sifoni o risorgenze hanno molto spesso accessi stretti e tortuosi, dove magari prima di trovare l'acqua bisogna impegnarsi, anche per ore, in pesanti marce d'avvicinamento ed impegnative progressioni in laminatoi, strettoie, pozzi verticali, traversi, ecc .... Oltre che per ovvi motivi di sicurezza dei quali ho gií  scritto nel mio post precedente, da queste caratteristiche ambientali nasce l'esigenza di utilizzare bombole necessariamente separate per poter essere trasportare, strisciando o utilizzando dei paranchi, fino al punto d'immersione. A parte qualche meravigliosa eccezione tipo l'Elefante Bianco o Gorgazzo, per rimanere in Italia, a volte i passaggi aerei sono talmente stretti da far passare a malapena una persona senza attrezzatura, figuratevi se dovessimo strisciare movimentando un bibo tradizionale.
In questi ambienti anche il migliore dei subacquei stile transoceanico, dovrebbe uniformare la sua attrezzatura con separatore, alle condizioni imposte dalla tipologia predominante delle nostre cavití . Senza nulla togliere a nessuno, cito il WKPP che con i suoi sistemi e configurazioni ha compiuto grandi imprese ed esplorazioni che sono entrate nella storia di questa affascinante attivití . Come si insegna a partire dai primi corsi tecnici, l'apertura mentale, capacití  razionale d'analisi e programmazione, daranno modo al subacqueo di scegliere l'attrezzatura più consona al tipo d'immersione e all'ambiente in cui bisognerí  operare. E' comunque abbastanza scontato che se il subacqueo in questione compie immersioni di un certo tipo con le esigenze di cui sopra, se non ha una serie di bibombola assemblati per tutte le evenienze, tenderí  ad uniformare la propria attrezzatura alla condizione che gli garantisce maggior sicurezza e manovrabilití , utilizzando sempre bombole separate. Questo è il mio pensiero personale, probabilmente discutibile da parte di qualcuno, ma aperto a qualsiasi confronto sereno e costruttivo, con lo scopo di esporre le mie esperienze personali maturate in ormai ventisei anni d'attivití .

Salutoni a tutti</font id="yellow">



Egidio Roncon

TSA Trimix Instructor Trainer - Technical Cave Instructor Trainer
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.093 secondi

Traduttore