Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: "Quando il ghiaccio che avviluppa la tua" muta...

"Quando il ghiaccio che avviluppa la tua" muta... 18/03/2008 15:16 #1

  • Wobegong
  • Avatar di Wobegong
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 145
  • Karma: 0
Bene, cercando di riportare un po' di "acqua" fresca nel froum, vorrei riproporre un argomento a mio parere molto importante che, sollevato qualche tempo fa, non aveva ricevuto un numero di risposte e opinioni adeguato (almeno secondo me).
Parliamo dunque di muta stagna e, nello specifico, di allagamento della muta stagna! Ora, se nei mari tropicali con acqua a 30 gradi questo può non essere un problema, certamente lo è se ci riferiamo ai nostri mari e, soprattutto, ai nostri laghi che, durante l'inverno, raggiungono temperature decisamente polari (non che d'estate non siano da meno, brrrr[xx(][:(]!)
Ora se il passaggio d'acqua si manifesta appena immersa la testa, il problema neanche si pone, via l'attrezzatura e di corsa a bersi una birretta! Dovesse però manifestarsi ad immersione inoltrata, magari appena cominciata la risalita dopo 15\20 minuti a 70mt, la situazione sarebbe decisamente differente.
Ora, cerchiamo di fare un esempio pratico: parliamo di acqua a 7°C che entra in quantití  preoccupanti (diciamo circa 2 lt) all'interno della muta stagna; abbiamo effettuato un'immersione a 70mt della durata di 15min. Risalendo, all'altezza dei 45mt, si manifesta il problema. Siamo in coppia con il nostro compagno, abbiamo a disposizione il gas occorrente per portare a termine l'immersione (diciamo bibo 12+12 caricato "abbondante" ormai contenente circa 120+120bar, 11lt di Nitrox 40 a 200bar e 7lt di O2 a 200bar) oltre che un bombolino da 0.85 carico di Argon e ci restano da effettuare 37' di deco. Inutile sottolineare che pensare di terminare la deco senza finire in ipotermia è quantomeno utopico.
Come vi comportereste in un caso del genere? Quali sono le procedure che effettivamente adotterste se capitasse a voi? E se dovesse invece capitare al vostro compagno? Quali misure precauzionali utilizzate abitualmente per cautelarvi nei confronti di questa eventualití ?

Spero possa nascerne un confronto utile e costruttivo per tutti

Alessandro
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

"Quando il ghiaccio che avviluppa la tua" muta... 18/03/2008 16:15 #2

  • ling
  • Avatar di ling
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 372
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 0
- Risalire immediatamente -5 rispettando la velocití  di risalita ma saltando eventuali tappe;
- Cercare di arginare la perdita se dovuta ad un malfunzionamento della valvola di scarico;
- eventualmente provare con l'aiuto del compagno, ma è molto difficile, di provocare una sovrappressione interna stando a testa in giù per fare defluire parte dell'acqua attraverso un polsino;
- se l'ingresso dell'acqua è dovuto ad una rottura della muta farsi il segno della croce [xx(][xx(], decomprimersi fin quando c'è la si fí , risalire e andare in camera;
- come accorgimento, oltre il controllo minuzioso di muta e valvole, indossare un sottomuta in neoprene da 3mm;
Non mi vengono in mente altre procedure.
Lino.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

"Quando il ghiaccio che avviluppa la tua" muta... 18/03/2008 17:02 #3

  • mic1903
  • Avatar di mic1903
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 5
  • Karma: 0
io cercherei di fare tutte le soste di deco ,continuando a mettere argon nella stagna per evitare che continui ad entrare acqua, finito l argon ci metto il gas di fondo se non è trimix, se è trimix ci metto ci metto il nitrox cambiando il primo stadio del bombolino d argon con il primo stadio della bombola di deco...preferisco rischiare di rovinare un primo stadio che saltare mezz'ora di deco....se è il mio compagno ad avere il problema gli do il mio bombolino d argon......tanto in risalita non mi serve piu
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

"Quando il ghiaccio che avviluppa la tua" muta... 18/03/2008 17:07 #4

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1521
  • Ringraziamenti ricevuti 14
  • Karma: 3
Credo che lo scenario descritto sia l'incubo di ogni sub lacustre. [xx(]
Credo siano poche le cose che possimao fare.
la prima è la prevenzione, utilizzando indumenti "tecnici" ad alta coibenza e scarso assorbimento di acqua (lasciamo stare le maglie di lana del nonno, le tute di cotone e via discorrendo).
Poi, concordo con ling, arrivare con prudenza alla quota "ossigeno", cercando di limitare i danni, se possibile; si potrebbe ipotizzare comunque un Deep stop di 1 o 2 minuti alla quota cambio nitrox, per "buttare fuori" un po' di He in più.
Poi fare quanta più deco possibile, tenendo bene a mente quanta ne abbiamo "saltata", potrebbe credo essere un dato utile una volta arrivati in camera.
L'assistenza a terra, potrebbe poi permettere al sub non allagato di terminare la deco normalmente o quasi, senza finire anche lui in camera.
Avere indumenti di ricambio asciutti, e magari una bevanda calda in un thermos (non alcolica, ovviamente!)
Torno poi ad un quesito "noto": Potrebbe essere utile,secondo voi, "anticipare" il cambio con l'O2 di qualche metro, anche se magari solo per 1'?
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

"Quando il ghiaccio che avviluppa la tua" muta... 18/03/2008 17:13 #5

  • mic1903
  • Avatar di mic1903
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 5
  • Karma: 0
<div class="quote"><i>Messaggio di Lorenzo</i>
[Potrebbe essere utile,secondo voi, "anticipare" il cambio con l'O2 di qualche metro, anche se magari solo per 1'?
</div class="quote">

secondo me non cambia molto fare un min in piu di 02......
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

"Quando il ghiaccio che avviluppa la tua" muta... 18/03/2008 17:28 #6

  • Wobegong
  • Avatar di Wobegong
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 145
  • Karma: 0
<div class="quote"><i>Messaggio di Lorenzo</i>
<br />": Potrebbe essere utile,secondo voi, "anticipare" il cambio con l'O2 di qualche metro, anche se magari solo per 1'?
</div class="quote">
Penso proprio di sí¬, soprattutto se si riesce a farla anche per più di un minuto. Non quantifico il "qualche metro" ma diciamo che ci siamo capiti[;)][;)][:D]

Per il resto d'accordo con le ipotesi sia di Lorenzo sia di Ling. Spero ne arrivino altre al più presto per poterle confrontare tutti insieme!

Buone bolle
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.034 secondi

Traduttore