Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: a proposito di deco....... ricompressione in acqua

a proposito di deco....... ricompressione in acqua 16/01/2008 12:57 #43

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 436
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
ciao guglielmo, neanche io voglio rispondere più, ma non ce la faccio,tu essendo sicuramente molto più bravo a scrivere controlli,leggi, modifichi la risposta ecc. a me non frega letteralmente un..... dell idea che possono farsi di me,cmq ti rispondo NON VOGLIO AVERE O ESSERE DALLA PARTE DELLA RAGIONE(NON HO MAI SOSTENUTO QUESTO) anzi se vedi tutti i miei interventi dall inizio non mi sembra di aver detto di farla. ho detto che esiste, e in certe condizioni può essere l unica salvezza(sud america due ore.........un altra.)per quanto riguarda i miei connettori penso siano collegati meglio di tanti altri,per quello che riguarda il fatto che ,tanti non hanno percezione di pericolo,(un problema loro) l immersione è PERICOLO sopratutto la tecnica .Anche le macchine quando si devono vendere, la prima cosa che mettono in luce è (DA 0 a 100 IN 7 SEC.) sta a chi guida in quale strada può provarla. Per ling, non mi trovi d accordo io (SOTTOLINEO IO) in caso di assenza di sintomi non mi ricomprimo prendo ossigeno a secco e vado in camera,in caso di sintomi e RIPETO impossibilitato ad andare in camera nell immediatezza provo a ricomprimermi. Cmq siamo in un forum pubblico( 1 o 2 b?) quindi tutti possono dire la loro,nessuno deve sentirsi costretto a fare una cosa,e cosa più importante qui gli sbagli si pagano e molto cari quindi parliamo esprimiamo le ns opinioni per quanto diverse ma come io non mi sento in grado di giudicare nessuno neanche voi potete dirmi cosa DEVO FARE O COSA E' GIUSTO O SBAGLIATO limitatevi a dare un parere ma non per sentito dire,ma su esperienze e problemi che avete usato per risolvere i vs problemi con i metodi (sicuramenti giusti) che avete sempre usato. ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

a proposito di deco....... ricompressione in acqua 16/01/2008 13:41 #44

  • ling
  • Avatar di ling
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 372
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 0
Per superembolo, certamente sono più giuste le tue affermazioni, ma sai dalle mie parti non ti riescono a soccorrere neanche se ti trovi a cento metri dall'ospedale (quí¬ siamo il quarto mondo la realtí  supera la fantasia).
Pertanto l'arte di arrangiarsi anche a care conseguenze può essere piu proficua dell'affidarsi ad un servizio pubblico.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

a proposito di deco....... ricompressione in acqua 16/01/2008 20:37 #45

Eccomi qua !! Ciao a tutti
Ho recuperato il mio libro sulle ricompressioni. Più che un libro è una dispensa regalatami da un mio maestro ai tempi che furono ed era redatta penso dalla COMEX essendo in francese. Non sto a tediarvi con dati e lungaggini varie ma sintetizzo molto superficialmente. Primo per non far venire idee in testa a qualcuno un po' meno esperto e secondo perché comunque non sono in grado di valutare se potrebbero essere realisticamente efficienti, ma forse un po' di storia non fa male no ?
Allora per bend's o cutanee prevedono tabelle a partire dai 30 mt e che variano dalle 2 ore e 25 sino a 6 ( sei) ore e 25. per problemi un po' più "seri" si parte dalle 4 ore circa con prof di inizio a -50 e si arriva alle 36 quasi 37 ( trentasette) ore.
Ora siccome siete persone intelligenti....non credo sia il caso di commentare ma, ben da soli, capirete che x noi mettere in opera una ricompressione in acqua sarebbe un' impresa veramente impegnativa, magari NON DICO IMPOSSIBILE ma impegnativa di certo. Prima cosa la scorta dei gas, che non è sempre aria ma nitrox e ossigeno, dispersione termica dei sub, stare male o avere la seria preoccupazione di correre dei pericoli in acqua...non è molto positivo. Poi le tabelle in mie mani prevedono il contatto di ossigeno ad una quota ...che non vi dico, perché sono state fatte per ricompressioni in camera.
Da allora per quanto ne sappia io si è lavorato moltissimo, più che sulla profondití  di ricompressione che, pare di importanza molto marginale, moltissimo sui medicinali, idratazione da somministrare all' infortunato. Da ciò, sempre x quanto ne sappia io, con la solita 2/3 ore a -18 in ossigeno ( in camera ovviamente) si cura quasi tutto, certamente a più "sedute" ma molto fanno i medicinali.
Ora bisogna chiarire cosa intendete per incidente:
1) risalita a pallone ? da che fondo e da che tempo ?
2) omissione di qualche minuto di deco ma asintomatico ?
3) omissione totale di deco con tempi e fondo importanti ?
4) stessa cosa ma con risalita controllata ?

E ci potrebbero stare centinaia di situazioni no ? Poi abbiamo sintomi o no ? Su tutti i manuali ci sono consigli vari per ogni caso.

Io sinceramente non saprei cosa dire, in coscienza, se succedesse un incidente grave, a qualcuno con me,... la responsabilití  di rimetterlo in acqua non me la prenderei. Anche perché dovrei essere medico per fare una diagnosi..... e anche velocemente. Nel caso di errore chi glielo dice ad un giudice che "sapevo tutto io" ?

Certamente, iperossia a parte, si deve somministrare ossigeno a più non posso fino al arrivo di un medico o 118.

Sicuramente diverso se pallonate da 15/20 metri in curva, e rimanete fuori dall' acqua per pochi istanti, li certamente conviene tornare in immersione e riprendere una corretta risalita.

L' importante per i neofiti è non spaventarsi, avete quasi sicuramente qualche minuto per calmarvi e riprendere coscienza dell' accaduto e ridiscendere ( accompagnati) e terminare la vostra immersione in serenití . Anche se. al limite, avevate accumulato, gií  prima di pallonare, qualche minuto di deco.

La mdd non è come girare l' interruttore della luce, è diversa a volte i primi sintomi compaiono dopo magari ore, quindi come sempre calmatevi ragionate e agite.

E finisco, con l'elio, secondo le mie conoscenze per le prediche che ho sempre ricevuto, il pericolo maggiore è non seguire una corretta velocití  di risalita.

E poi....ah ! Saperlo !!
Il mono e' pieno di fenomeni......mancano i circhi !
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

a proposito di deco....... ricompressione in acqua 16/01/2008 21:36 #46

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 436
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
caio dody le tabelle che hai tu sono sicuramente comex,cmq anche le nostre non scherzano si arriva a -40(incidente grave permanenza max a 40 8 minuti gli altri tempi molto più ridotti rispetto alle tue, sono vecchie come chi li usa, (scherzo)cmq a grandi linee ti dico divise in due(prima e dopo immersione) gií  sai che fai qualcosa a rischio . Come dici giustamente il problema maggiore disitratazione,somministrazione fluidi appropriati via orale o endovenosa. disitratazione causa diminuzione volume del sangue,cui fí  seguito uno shock,come in caso di emorragia.la densití  del sangue aumenta a causa della riduzione della quantití  di plasma, questo riduce ancora la sua velocití  di circolazione nei vasi. Soluzioni fisiologiche bilanciate vanno assunte dopo immersione, è indispensabile non iniettare glucosio,in quanto in grado di produrre acidosi intercellulare. facendo diminuire l efficacia del trattamento di sintomi al sistema nervoso centrale.questo è una piccola introduzione a parole povere che dovrebbe bastare a scoraggiare qualche sub che vuole provare una ricompressione,se mi seguite posso andare avanti,facile no?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

a proposito di deco....... ricompressione in acqua 16/01/2008 22:42 #47

  • danilotek
  • Avatar di danilotek
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 318
  • Karma: 1
ciao a tutti,
io non voglio criticare nessuno per i suoi interventi e rispetto le idee di tutti; però se vogliamo parlare di subacquea tecnica pura e quindi di immersioni "estreme" come di conseguenza potrebbero essere estreme le situazioni d'emergenza, chiedo a voi senza ombra di polemica, in quale parte del forum possiamo scrivere e parlare di argomenti del genere senza essere letti da neofiti? e quindi poter parlare liberamente?

P.S.

X superembolo
prova con il dentifricio e poi lavora di saliva.
poi falla finita che è meglio cosí¬

ciao e buona serata a tutti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

a proposito di deco....... ricompressione in acqua 16/01/2008 22:52 #48

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 436
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
testina,credo che hai ragione, a parte te e qualc unaltro con cui mi sono sentito tramite mail o per telefono credo che non interessi a nessuno, stanno bene cosí¬, e non spetta certo a me cercare di fargli capire qualcosa che potrebbe salvargli il ****.come diceva mio padre, ognuno ha quello che si merita. ciao e buona notte.per quelli con cui mi sono sentito per telefono o per mail, se posso non ci sono problemi.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.074 secondi

Traduttore