Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Rieccomi ma................NON con i DIR !!

Rieccomi ma................NON con i DIR !! 25/05/2007 16:51 #19

  • kronio
  • Avatar di kronio
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 417
  • Karma: 0
Ciao
Non per essere noioso, ma ho un'articolo di Longobardi al cui interno dice anche che il Vpm è un modello "criticato" perchè è stato sperimentato in gelatina e non in soluzione acquosa come la sua evoluzione ovvero Rgbm.
Chi lo vuole non ha che da chiedere, ve lo spedisco volentieri.
Angelo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Rieccomi ma................NON con i DIR !! 25/05/2007 17:15 #20

  • Baron Gautsch
  • Avatar di Baron Gautsch
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 560
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: -1
Dioscussione interessante.
[:D][:D]
Aggiungo solo una riflessione riguardo l'insegnamento della subacquea con decompressione.

La variabilití  dei profili sviluppabili con i vari softwares, ottenibile variando a volte anche di poco i settaggi, rende a mio avviso estremamente pericoloso sviluppare profili di risalita autonomamente.

Qualunque scelta, fatta con la migliore buona fede, sarebbe poi difficilmente difendibile in caso di incidente ad un allievo.

Io, pur insegnando a preparare un profilo deco, confrontando i modelli buhlmann / bolle, me ne guado bene dal farli usare durante i corsi: W le tabelle Longobardi (il mio avvocato ringrazia [;)][;)] )

Per uso personale ho un approccio simile a Lorenzo: meglio qualche minuto in più che qualcuno in meno, non mi sento in gara con nessun "taglia deco"
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Rieccomi ma................NON con i DIR !! 25/05/2007 17:31 #21

  • Toad
  • Avatar di Toad
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 48
  • Karma: 0
<div class="quote"><i>Messaggio di marcellus wallace</i>
<br /><div class="quote"><i>Messaggio di Dody-Edoardo Pasini</i>
<br />
Ma per "fortuna" abbiamo ogni sorta di popolazione di ogni ceto/origine/mestiere/cultura che ormai , quotidianamente, si inventa un sistema decompressivo, teorie e tabelle relative comprese. Molti li seguono "asinamente",(si puo dire?) se non é da pazzi furiosi questo !! Se sono vivi é graze a Tahlman e al loro angelo custode no ?
E dopo questo non vuoi che abbia "mille dubbi" Mi stupiscono quelli che non ce li hanno.
Va be vado a lavorare.
Pace & bene
Dody
</div class="quote">

Vorrei aggiungere una cosa dalla quale e bene non prescindere...
Vorrei sottolineare che è moooooolto piu importante preoccuparsi di come uno ha il FOP che non quale software usare o se taglaire 2 min a 9 mt piuttosto che aggiungerne uno a 21 etc etc ..
Marcellus
</div class="quote">

<font color="yellow">Mi sembrava di aver capito, dalle ultime pubblicazioni del DAN che tranne nei casi di malformazioni cardiache e/o madornali errori (tipo: potenti compensazioni durante la risalita, grossi sforzi con compressione addome/torace nel salire inbarca etc...) i monitoraggi in corso <u>non </u> evidenziano differenze significative nella comparsa di MDD tra soggetti portatori di FOP e soggetti, per cosí¬ dire, non-FOP.
Mi sbaglio?</font id="yellow">
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Rieccomi ma................NON con i DIR !! 25/05/2007 21:40 #22

  • AndreaR
  • Avatar di AndreaR
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 29
  • Karma: 0
Ciao a tutti.

x kronio
Certo! che è interessante... [:)] accetto volentieri la tua offerta di inviare il testo di Longobardi... e ti ringrazio anticipatamente.
P.S. avevo letto qualcosa sul vpm... ma la visione era un po diversa, cioè che è un ottimo algoritmo ma che è stato snobbato proprio perchè studiato su gelatine.

x Baron Gautsch
Concordo su tutta la linea, non ha senso fare le corse per uscire dall'acqua 5 min in più su tutta la deco non è nulla in ordini di tempo ma può voler dire tanto come sicurezza.

A mio personalissimo parere... una deco che ha bisogno di tante "clausule" non ha molto senso. Io vivo la subacquea come un possatempo, non come un vero e proprio sport. Quindi vedo molto più sicure le tabelle Longobardi che la mnemonica.
Verissimo la mnemonica è più flessibile anche perchè permette una immersione multilivello senza beccarsi una deco spropositata, ma a questo punto ho buttato un casino di soldi per attrezzatura e brevetti, che un computer trimix mi sembra la scelta migliore.
P.s. Ovviamente il computer trimix usato con criterio (come qualsiasi altro), impariamo il più possibile sulla fisiologia e facciamo una deco prudente seguendo il computer.
Non credo di avere certezze fra le mani, ma questo credo che siano i metodi che garantiscano un buon livello di sicurezza.
Daltronde visto che non intendo se non dobbiamo battere nessun record, divertirci in sicurezza sia il nostro primo obbiettivo.

Dopo questo mio noioso post, vado a nanna che domani parto per Sharm...[;)]
bye bye
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Rieccomi ma................NON con i DIR !! 25/05/2007 22:28 #23

<div class="quote"><i>Messaggio di Toad</i>
<br /><div class="quote"><i>Messaggio di marcellus wallace</i>
<br /><div class="quote"><i>Messaggio di Dody-Edoardo Pasini</i>
<br />
Ma per "fortuna" abbiamo ogni sorta di popolazione di ogni ceto/origine/mestiere/cultura che ormai , quotidianamente, si inventa un sistema decompressivo, teorie e tabelle relative comprese. Molti li seguono "asinamente",(si puo dire?) se non é da pazzi furiosi questo !! Se sono vivi é graze a Tahlman e al loro angelo custode no ?
E dopo questo non vuoi che abbia "mille dubbi" Mi stupiscono quelli che non ce li hanno.
Va be vado a lavorare.
Pace & bene
Dody
</div class="quote">

Vorrei aggiungere una cosa dalla quale e bene non prescindere...
Vorrei sottolineare che è moooooolto piu importante preoccuparsi di come uno ha il FOP che non quale software usare o se taglaire 2 min a 9 mt piuttosto che aggiungerne uno a 21 etc etc ..
Marcellus
</div class="quote">

<font color="yellow">Mi sembrava di aver capito, dalle ultime pubblicazioni del DAN che tranne nei casi di malformazioni cardiache e/o madornali errori (tipo: potenti compensazioni durante la risalita, grossi sforzi con compressione addome/torace nel salire inbarca etc...) i monitoraggi in corso <u>non </u> evidenziano differenze significative nella comparsa di MDD tra soggetti portatori di FOP e soggetti, per cosí¬ dire, non-FOP.
Mi sbaglio?</font id="yellow">
</div class="quote">
lescienze.espresso.repubblica.it/articol...esta_del_sub/1303265

Ahmè si!!!
Tutti gli studi portano sempre al FOP, che purtroppo ancora è tenuto in un casseto dai vecchi baroni della subacuqea che non vogliono spaventare o veder diminuito il loro bacino di utenza...
E riscontrato che ha il FOp circa la metí  delle persone che soffrono di emicranie con aurea, buona parte della persone che hanno un ictus ed erano sane avevano il FOP ..
Insomma sto ***** di FOP sembra essere la causa di tante patologie ...

Non vorrei tirare ancora in ballo i DIR, ma mi sembra che sul sito DIRitalia ci sia un bel documento che spiega, con dati scientifici, i rischi che uno assume immergendosi con il FOP ..

Una mia amica durante una immersione "ricreativa " si è presa una mmd di tipo due ... il suo aladin la dava pulita perfettamente in curva ---
Tutto è stato fatto per bene ma è fortunata se riesce ancora a camminare, anche se zoppica ...

E' successo 7 anni fa la sua guida istruttore non si spiegava il perchè ... ha chiuso con la subacquea e, quando si è ripresa, dopo qualche mese, gli ho consigliato l'esame per il FOP ..
Aveva una voragine .....

Torno a dire che ( anche se non era questo l'argomento) che il FOP è piu importante che non stare li farsi le menate se usare l'Rgbm o VPN o il bulhmann o che settaggi fare ...

Sarebbe costruttivo che i subacquei fossero sensibilizzati sul FOP ...

Saluti Marcellus
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Rieccomi ma................NON con i DIR !! 26/05/2007 09:30 #24

  • amaiel
  • Avatar di amaiel
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 52
  • Karma: 0
<div class="quote"><i>Messaggio di Dody-Edoardo Pasini</i>
<br />Bho scusate ma sono di fretta.
Quindi se ho ben capito i SW deco usano calcoli tutti sbagliati ?
E allora come li taroccate x far venir fuori una deco che vi piaccia? perchè li taroccate vero?
Bho dai sono troppo di fretta ci sentiamo luned', vado in acqua,
baciatutti
dody
</div class="quote">

si, sono sbagliati. Partendo da assunzioni scorrette arrivano a scorretti risultati.
Per uscire in 105 dopo 25' a -80 devi aver taroccato i sw "tradizionali", alla vecchia maniera. Per intenderci settando Abyss a 100 e nascondendo la frazione di elio.

Se usi V-planner - che è il sw che più di avvicina a descrivere la realtí  decompressiva - esci in 100' usando 12/60 e triox deco. Senza tarocchi. E parlando con chi ha sviluppato il sw scopri anche che è stato costretto ad essere conservativo a causa dell'incapacita della maggior parte dei sub che non tengono la quota, che non rispettano il RT,......
Infatti se invece di usare l'ultimo algoritmo, il B/E, usi quello precedente, esci ance prima. Personalmente non ho mai fatto gare ad uscire prima, ma certo mi viene da ridere quando, facendo la stessa immerione, io esco in 120/130 e chi usa il VR3 in 180.....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.057 secondi

Traduttore