Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: ...i Terzi?

...i Terzi? 15/10/2010 14:41 #1

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1554
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 3
Ciao. Su un altro forum ho partecipato ad una discussione in merito all'opportunití  di utilizzare la regola dei terzi per la pianificazione dell'immersione e se la stessa regola può essere applicata oltre che in grotta, anche in acque libere.
Tra le cose più "interessanti", qualcuno dice che la regola dei terzi in caso di emergenza che preveda la condivisione del gas con il compagno in risalita ed un consumo maggiorato, fa si che il gas non basti.
Senza voler entrare nel merito di quanto gií  detto altrove, vorrei un vostro parere su questi argomenti, se vi va.
Grazie. Lorenzo
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...i Terzi? 15/10/2010 17:38 #2

Ciao Lorenzo e tutti,
in teoria sarebbe una bella cosa e dire bella è poco quindi direi obbligatoria ma....... se davvero si volesse applicare la regola dei terzi in immersioni un po' fuori dalle righe ci si dovrebbe portare sempre due boyler sulle spalle. Come iter didattico è assolutamente corretto spiegarla e insegnarla e cercare di farla applicare sempre ma dalla teoria alla pratica, secondo me, a volte bisogna fare i conti più con la pratica che con la teoria. Il mio "pensiero di sicurezza" e che non si dovrebbero fare immersioni impegnative senza una adeguata assistenza di superfice, intendo una "barca" che in caso di emergenza gas sia in grado di capire cosa sta succedendo e, se mai, passarti velocemente qualcosa da respirare. Purtroppo solo pochissime strutture hanno barche e barcaioli all' altezza, senz contare poi i colleghi lacustri che si fiondano dalla riva a 100 mt senza proprio alcuna assistenza di superfice. Che dire...di qualcosa bisogna morire e poi...speriamo che stavolta tocchi ad un altro !!! jajajajaja
Scherzo dai nn fate imprudenze !!
Il mono e' pieno di fenomeni......mancano i circhi !
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...i Terzi? 15/10/2010 18:06 #3

Dimenticata osservazione
e con le femmine che terzi usiamo ? loro respirano mediamente una metí  di noi ma spesso sono molto più piccole di noi e (per fortuna) meno mache e muscolose quindi ? chi si porta il terzo dell' altro, se lo porto io è inutile perchè con una mia minima riserva programmata molto probabilmente riuscirei anche a fare uscire lei in emergenza gas e allora lei, sempre piu minuta di me, deve portarsi i due boyler per far uscire me in emergenza ? Io di fare immersioni con femmine "orangotango" non ne ho proprio tutta questa voglia e voi ??
Adesso l' ho messa sullo scherzoso ma comunque è una riflessione a cui dedicare qualche minuto. Ho un collega che dovrebbe dare un brevetto ad una ragazza molto brava ma minutina che sopporta, sulla schiena, i gas per i 70 mt ma di sicuro non ce la farebbe a portare i suoi gas dei 100 più la "mia" emergenza. Che facciamo ? abbandoniamo i terzi o scendiamo sempre in tre cosí¬ fra tutti "speriamo che me la cavo" ???
Il mono e' pieno di fenomeni......mancano i circhi !
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...i Terzi? 17/10/2010 22:01 #4

  • sem
  • Avatar di sem
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 14
  • Karma: 1
i "colleghi lacustri" si fiondano a -100 da riva come tu ti fiondi a -100 dalla barca. Il problema è che oggi ci si immerge con troppa facilití  a quelle quote. Io mi immergo al mare, al lago, sia da riva che in mezzo al lago e sicuramente ci sono differenze di organizzazione però e anche vero che chi fa immersioni cosí¬ fuori dalla "standart" (parlo di immersioni oltre i -100) non dovrebbe avere problemi di barca o da riva, altrimenti ...stai a casa. Il mio "pensiero di sicurezza" da riva per un immersione oltre i -100 potrebbero essere delle bombole lungo il percorso dove credi meglio e sicuramente ci arrivo prima che dover aspettare che il barcaiolo si svegli. Per quanto riguarda i barcaioli sono d'accordo con te, io non ne ho mai conosciuti di validi...non so neanche se esistono.Ti racconto una breve storiella mare, fondale -140 su un relitto, siamo in deco, il barcaiolo decide di buttarci una bombola di O2 (chissí  perchè) però si è dimenticato di legarla, risultato, bombola nuova + erogatore sul fondo a -140......è successo anche questo e io dovrei mettere la mia sicurezza in mano a questi???
Comunque ho notato del sarcasmo nel tuo post quando nomini i "colleghi lacustri" , bisogna finirla di fare tutte queste distinzioni.
Non prendertela ma tu sei un guru della subacquea....la gente ti ammira e ti ascolta....(me compreso)
ciao Alex
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...i Terzi? 17/10/2010 23:41 #5

Ciao Sem
mi spiace che te la sia presa, non era mia intenzione assolutamente essere sarcastico e non ho nulla contro i "lacustri" non mi piace il lago ok ma non è che pensi tutti quelli che si immegono nel lago siano da considerare di serie B quindi mi scuso se è trapelato questo dal mio scritto. Considero,viceversa, stolti TUTTI quelli che si immergono anche solo a 70 mt per dire una prof come un' altra, senza una adeguata assistenza di superfice. Non mi considero "un guru" solo uno che ha fatto un po' di immersioni in mix e che è stato molto in mare, anche con professionisti e non solo "qualche volta". Di situazioni carine ne ho vista qualcuna e appunto per questo io rimango dell' idea che la barca sia insostituibile. Senza questo tipo di esperienze, d' altronde, è normale pensare di riuscire ad essere autonomi in ogni situazione.Per la tua "storiella" ritengo che,scusa se ti dico questo, ma la colpa non è del barcaiolo ma di chi lo sceglie, la maggior parte dei nautipatentati pensa di essere anche barcaiolo salvo poi crearti solo casini invece di risolverteli. Ho regalato i diritti alla TSA e quindi non dispongo di copie omaggio del manualetto che ho scritto sul "barcaiolo" se no te ne manderei uno, forse ti sarebbe più chiaro cosa intendo per barcaiolo e barca attrezzata.
ciao Dodi
Il mono e' pieno di fenomeni......mancano i circhi !
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

...i Terzi? 18/10/2010 10:38 #6

  • sem
  • Avatar di sem
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 14
  • Karma: 1
non me la sono presa, tutto a posto e mi fa piacere che mi hai risposto. Sono d'accordo con te per quanto riguarda l'assistenza di superficie e anche sul fatto che bisogna saper scegliere il barcaiolo. Non ho avuto il piacere di leggere il manuale scritto da te, ne ho solo sentito parlare, ma sono convinto che leggendolo ci sia solo da imparare.
ciao Alex
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.036 secondi

Traduttore