Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: ESERCIZIO FISICO & IMMERSIONE TECNICA

ESERCIZIO FISICO & IMMERSIONE TECNICA 01/12/2008 10:45 #13

  • boldino
  • Avatar di boldino
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 64
  • Karma: 0
Ciao a tutti.
Certo, il fisico deve essere allenato, ma non è meglio allenarlo facendo immersioni e non andando a correre o quant'altro?
La forma aiuta ma spesso l'esperienza ad affrontare determinate situazioni fa la differenza. Puoi essere in forma quanto vuoi ma se trovi es. corrente e non sai bene come affrontarla l'affanno è assicurato.
Allenandosi in acqua si allena anche la mente anche se sono convinto che nelle immersioni tecniche o sei un "freddo" oppure sei un pericolo.
Buona giornata.

L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

ESERCIZIO FISICO & IMMERSIONE TECNICA 01/12/2008 14:17 #14

  • boldino
  • Avatar di boldino
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 64
  • Karma: 0
A proposito...... Zootte.
Se riesci a rimanere in forma con il tuo trimix, lo uso subito.
Quante immersione settimanali devo fare per apprezzare a pieno la mix?
Ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

ESERCIZIO FISICO & IMMERSIONE TECNICA 01/12/2008 19:11 #15

  • poseidon
  • Avatar di poseidon
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 243
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -4
E' qui che volevo arrivare!
Sono convinto che non c'è allenamento migliore che andare in acqua, ma quanti di voi effettivamente si "allenano"?
Tanto per fare un esempio, sabato qui da me era veramente inverno, con la neve a 2-300m sopra il lago. A farsi un giro non veniva nessuno e allora sono andato da solo ad "allenarmi" (non aprite discussioni sul "solo".....meglio soli che mal accompagnati!)
E' stata l'immersione nel Garda più bella della ia vita! Da 47m si vedeva il pelo dell'acqua.......INCREDIBILE!!!!!!
Ho fatto 70min di immersione, un giretto sui 47m max con una quindicina di minuti di deco e poi ho pinneggiato avanti e indietro sui 10m a ritmo sostenuto, al limite del fiatone.
Stessa cosa ripetuta senza maschera, con acqua a 8°.
Sono cose che servono molto, ma prima che iniziassi ad andare a correre, dopo 10min di pinneggiata ero stravolto.
Un qualsiasi problema che si presenta quando sei gií  in semi-affanno fisico, non mentale, può degenerare in qualche cosa di molto più grave.
Io la penso cosí¬; anche gli obesi hanno il diritto di andare in acqua, ma lontano da me.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

ESERCIZIO FISICO & IMMERSIONE TECNICA 01/12/2008 19:48 #16

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 448
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
ti rispondo in breve,sul fatto che andare in acqua sia la cosa migliore sono d accordo,sul fatto che meglio soli che male acccompagnati sono d accordo, io e molti altri,vedi una vecchia discussione,sul fatto che prima di iniziare a correre andavi in affanno dopo 10 minuti,sono daccordo,ma non basta correre per salvarti il ****,per il fatto che è stata la tua immersione più bella,se perchè solo cambia le persone con cui ti immergi,se sono in semi affanno fisico e mi si presenta un problema,sono d accordo,ma non mi trovi del tuo parere, se pensi che risolve meglio un problema uno allenato,ma con una testa che non è in grado di prendere decisioni che ti porti dietro per una vita,di uno in semi affanno ma in grado di prendere decisioni in quelle condizioni,è questo che fí  la differenza tra fare immersioni e andare sott acqua..
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

ESERCIZIO FISICO & IMMERSIONE TECNICA 01/12/2008 20:27 #17

  • poseidon
  • Avatar di poseidon
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 243
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -4
Ti do ragione, forse non mi sono espresso bene!
Quando arrivi al limite, solo la testa ti può salvare il ****!!!!!!
Però credo che questo limite, sia dettato dalla tranquillití  mentale (che si forma con centinaia di immersioni), ma tanto anche da come affronti gli sforzi.
Ti racconto la mia esperienza.
L'anno scorso ho fatto un corso tecnico con un mitico speleosub.
Io avrei voluto fare cose turche e lui invece mi ha portato a 10m.......si DIECI METRI!!!! Mi ha detto: tieniti a 10m e pinneggia in quota fino ad un masso gigante sul quale faremmo esercizi.
Io ho iniziato a pinneggiare......pinneggiare.....pinneggiare e dopo 20min ho raggiunto sto c****o di masso. Ero sfatto, bibo a 100bar e ti assicuro la testa non c'era più. Appena mi sono fermato mi ha fatto togliere le pinne e la maschera e stare in assetto. RISULTATO? Sono pallonato nel giro di 10 secondi.
Lui mi ha detto: "andiamo a 100m in queste condizioni?"
Io ho pensato bene, che forse prima era meglio fare qualche bella immersione CON IL SOLO SCOPO DI ALLENAMENTO.
Io non mi vegogno affatto a raccontare queste cose.
A distanza di un anno, e quasi un centinaio di immersioni in più, mi sento molto più sicuro, perchè tante cose le ho provate e riprovate.
Poi, quando sei tranquillo al 100% a 10m, vai dove vuoi.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

ESERCIZIO FISICO & IMMERSIONE TECNICA 01/12/2008 21:12 #18

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 448
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
ciao poseidon,anche su questo mi trovi parzialmente d accordo,il fatto di correre,fare immersioni,provare e riprorare esercizi,sicuramente aiuta,ma in una situazione reale molte volte non riesci a fare le cose più semplici,quando provi sei sempre certo che qualche errore lo puoi recuperare e al massimo in superficie prendi un cazziatone,a 10 metri sei tranquillo perchè per farti male ti devi impegnare(cè gente che ci riesce)e questa condizione mentale ti mette gií  in grande vantaggio,a 80 100 o più sai gií  che se sbagli qualcosa per errore tuo o meccanico non è semplice risolverla,entrano in gioco tutta una serie di fattori che non sto ad elencare perchè si innestano una serie di reazioni chimiche e fisiche che escono fuori da qualsiasi condizione creata volutamente,l adrenalina e e i neurotrasmettitori si comportano in un modo che esce che fuoriesce dagli schemi,portandoti molte volte ad uno stato di panico dal quale anche il più eperto ha non pochi problemi a uscirne più di una volta ho pensato di morire in acqua,e danilo mi può essere testimone,su un recupero di una persona rimasta impigliata intorno ai 54 58 metri sono sceso con un nitrox al 40%mi ero gií  respirato tutto e sapevo gia mentre riscendevo che avrei preso un embolo perchè non avevo più gas per fare deco,risultato il sub inpigliato e tornato in superficie finito la sua dec e io mi sono attaccato al *****,ora con un bambino sicuramente non lo avrei fatto,questo per dirti che puoi allenarti quanto vuoi(non è riferito a te)ma se molte volte non sei disposto a farti male non sarai mai tanto diverso dagli altri.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.070 secondi

Traduttore