Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Incidente a Riva di traiano

Incidente a Riva di traiano 25/11/2010 01:32 #13

  • poseidon
  • Avatar di poseidon
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 243
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -4
Non conosco personalmente Superembolo, ma devo dire che il più delle volte la penso come lui. Non voglio fare il suo avvocato difensore, non penso ne abbia bisogno, ma purtroppo quando leggiamo queste tristi notizie la morale è sempre la stessa:

1) non è mai colpa di nessuno
2) era un subacqueo esperto
3) rebreather assassino (per chi lo usa)
4) chi sa veramente come è andata, non racconta mai la verití 

E' ora di finirla con questi falsi e ipocriti perbenismi.

Forse parlando, discutendo e confrontandoci, anche in modo duro, potremmo evitare morti assurde.


Tanti di noi, penso possano dire di essere stati dei "miracolati"; almeno io sicuramente. Per colpa di istruttori coglioni, di guide deficienti ecc ecc. La maturití  arriva con il tempo, ma non per questo, prima di raggiungerla bisogna mettere a repentaglio la vita. Eppure per quanti di noi/voi è stato cosí¬?
Forse facendo una seria informazione, molti sub non morirebbero.


Buona notte
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Incidente a Riva di traiano 25/11/2010 01:51 #14

  • Baron Gautsch
  • Avatar di Baron Gautsch
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 560
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: -1
ciao Fede, Immagino e comprendo che se tu sei una persona colpita, a qualunque titolo, da questa tragedia ti possa sembrare cinico il ragionarci sopra, ma non è cosí¬.
Superembolo si è sempre battuto su queste pagine (virtuali) contro moltissimi azzardi, molti x pura natura commerciale, che si praticano nella subacquea, di cui troppo spesso il sub sportivo è vittima ignara.

Io non conosco i fatti (diciamo meglio ne conosco qualche versione riferita anche da chi era nei pressi) ma non concepisco ripeto NON CONCEPISCO che si possa morire in un relitto a 36 mt a meno che ti sia venuto un infarto, ictus,ischemia o qualsiasi altra patologia che ti avrebbe ucciso o gravemente invalidato anche al cinema o a tavola la sera.

Cosa è successo si vedrí , però se c'è qualche CAZZARO come dici tu, non è superembolo ma chi è stato, se c'è stato, responsabile di quella morte (non so chi al momento possa essere, magari il sub stesso,lui e la guida,la guida, l'istruttore, il suo compagno di immersione, il medico se non l'ha visitato adeguatamente al rilascio del certificato..ti ripeto non lo so e potrebbe non essere colpa di nessuno).

Rispetto la disgrazia e la tragedia umana, dei morti e dei familiari, ma non accetto più le lacrime di coccodrillo: chi ha sbagliato, se ha sbagliato e non è stata una fatalití  superiore alle umane possibilití , deve PAGARE!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Incidente a Riva di traiano 25/11/2010 06:58 #15

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 448
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
cia fede, hai fatto bene a iscriverti,ma forse hai aspettato troppo,dici le parole feriscono(LO SPERO) ma è poco,so come era il mare, se apro la porta ci casco a mare, e a me a differenza tua e di molti altri 99 volte su 100 mi basta guardarlo da sopra per capire come è l acqua, sabato per me(e ribadisco per me) era ok per loro non lo so,so di chi era(ancora lo è) la scuola C.I.C. immersioni di un certo fabrizio,se vuoi ti faccio sapere il cognome,so chi era il gruppo,mare nostrum di roma, se vuoi ti dico chi è il presidente,può leggere qualche familiare o chi c era in immersione,meglio almeno i genitori possono capire come hanno fatto morire il figlio,forse tu eri in immersione? spiegaci come ***** avete fatto morire quel poveretto,se c è una che dice cazzate sei tu,in mare si muore,andate a sciare forse vi divertite di più,buona giornata IO VADO A MARE A LAVORARE. Poi se tu conosci la verití  scrivila, ma vera non di comodo e vedrai che qualcuno che ha sbagliato si trova.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Incidente a Riva di traiano 25/11/2010 08:23 #16

  • f_one
  • Avatar di f_one
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 169
  • Karma: 0
Buongiorno a tutti
Approfitto di questo forum per unirmi al cordoglio dei genitori e di tutti gli amici di Alessandro.
Ne approfitto anche perchè, come istruttore e come subacqueo, mi sento in dovere di riflettere e far riflettere su quanto accaduto. Come sia successo e di chi sia la colpa ora non ha molta importanza, al contrario, credo sia molto importante fare una pausa di riflessione prima di scendere in acqua, chiedersi quali sono i propri limiti, cosa si può fare, cosa non si dovrebbe fare e cosa non si deve assolutamente fare. E' una domanda che ogni buon subacqueo dovrebbe farsi...

Fabrizio Broccoletti
Instructor Trainer T.S.A. ***
Brevetto N° ISR 3* 20 IT
Instructor Rebreather Altofondale
Brevetto N° TSRC I 11 IT
Instructor Trimix 90/Technical/Deep/Nitrox
Brevetto N° TI 70129 IT
Recreational Instructor A.C.U.C.
Brevetto N 2394 MA
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Incidente a Riva di traiano 25/11/2010 11:32 #17

  • romy
  • Avatar di romy
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 11
  • Karma: 0
Buongiorno!..sono nuova del forum..mi sono iscritta dopo aver letto questa discussione...e sinceramente non è la prima volta che mi capita di leggere commenti come quelli riportati da fede, si è vero parole dure possono ferire, ma è la pura verití , immergersi non è da considerarsi la stessa cosa del fare una scampagnata per prati, richiede una certa preparazione, fisica e mentale, e purtroppo (non per fare discriminazioni) ma gli incidenti maggiori succedono nella subacquea ricreativa, perchè è pieno di gente (non generalizzo perchè ci sono un sacco di subacquei reponsabili) che si "tuffa" come se fosse in piscina, molti incidenti non succederebbero se si capisse l'importanza di essere un gruppo ed avere un compagno che deve essere guardato alla stregua di come si guarda se stessi, immergersi significa accettare questa cosa, due come una persona, ed anche sapere i propri limiti e quando è necessario fermarsi, a parere mio "volano" troppi brevetti (una persona che segue un corso in vacanza neanche una settimana ed è brevettata),..se penso a quello che si vede durante le mie ferie in cui svolgo immersioni "ricreative" rabbrividisco..
alcuni incidenti non si possono evitare (ad esempio malori o convulsioni...e comunque non si abbandona il compagno), ma altri invece sono dati da mancanza di responsabilití  e di prendere sul serio quello che si sta facendo, boh...e poi sui giornali si legge che il mare ha ucciso...bah
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Incidente a Riva di traiano 25/11/2010 12:07 #18

  • requin
  • Avatar di requin
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 634
  • Karma: 0
Carissimi Amici.
In primis vorrei pregarvi cortesemente di mantenere i toni un pò più sommessi, dato che stiamo parlando di una tragedia umana.
Non so nulla della vicenda e, pochi giorni fa in seguito ad un'altra tragedia, ho scritto che ogni volta che succede un incidente rimango sgomento e senza parole.
Tanti, troppi morti in questo bellissimo sport che dovrebbe essere motivo di relax e divertimento; a mio modesto parere qualcosa non quadra: l'insegnamento, la mancanza di senso di responsabilití , l'inesperienza ecc ... i fattori sono certamente diversi e a volte correlati; ma " il conto da pagare" è inaccettabile!
Riguardo al resto concordo con chi dice che i responsabili di certe situazioni devono saltare fuori; è vero quando succede qualcosa non è mai colpa di nessuno e non è giusto per chi se ne è andato, per i suoi Familiari, gli Amici e per tutta la Comunití  Subacquea.
Concordo pure con chi scrive che occorre valutare sempre i propri limiti, credo però che questo sia anche compito di chi accompagna gente a mare (istruttori, guide, dive-masters).
Insomma non criminalizziamo nessuno, ma a ciascuno le proprie responsabilití ; la vita di una persona è la cosa più importante che ci sia e occorre fare qualsiasi cosa per salvaguardarla.
Non esprimo quindi pareri su quello che non so, ma ribadisco fortemente (anche nella mia qualití  di trainer) la necessití  di porre fine a questa situazione, a qualsiasi costo.
Vorrei esternare a Parenti e Amici dell'Infortunato le mie più vive e sincere condoglianze.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.038 secondi

Traduttore