Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: riflessioni in stand by

riflessioni in stand by 01/11/2010 14:50 #1

Ciao a tutti,
sicuramente solleverò un po' di polverone ma, riflettendo in questi giorni di fermo obbligato, la mente mi è ritornata al povero Mariani.
Fermo restando il dispiacere, ovvio, in questi casi..... ma !!
Non riesco a capacitarmi di come i suoi due compagni , presentati mediamente come espertissimi, su tutte le comunicazioni mediatiche che ho avuto modo di vedere (ma probabilmente non tutte ), siano riusciti a non riportarlo in superficie "perdendolo" strada facendo, vivo o morto che gií  fosse, il poveretto.
Dalle notizie riportate pare avessero una cima guida su cui scendere e risalire e sinceramente l' epilogo, se queste erano le condizioni, mi pare almeno strano. Se non erano queste? : prima bugia per coprire cosa o chi ?
Su altro forum, ad un altro iscritto che poneva la stessa domanda qualcuno ha liquidato l' osservazione rispondendo che " ti ci devi trovare in quelle situazioni"....certo ! ma stiamo parlando, presumibilmente, di istruttori degli istruttori, non di esperti "parrucchieri per bambole".
Ci sono , nella versione che si è letta sulla stampa, alcune incongruenze. Non voglio credere che le cose siano andate veramente cosi, però, mi piacerebbe sapere se questa versione sia la vera oppure sia una versione di comodo divulgata per mascherare altre verití  che.....morto per morto, potrebbero portare l' ennesimo danno commerciale a qualche apparecchiatura gialla.
Non mi pare possibile di essere l'unico a cui è venuto qualche ragionevole dubbio sulle versioni dell incidente, probabilmente mi sono perso qualche puntata !?
Il mono e' pieno di fenomeni......mancano i circhi !
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

riflessioni in stand by 01/11/2010 17:01 #2

  • Baron Gautsch
  • Avatar di Baron Gautsch
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 560
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: -1
caro Dody, i dubbi su come sono andate le cose vengono a molti.
Nessuno si offenda di questo! I nostri ragionamenti mai escludono l'umana tristezza per questa tragedia: sia per l'uomo che l'ha vissuta che per i familiari che ne subiscono moralmente e materialmente le dure conseguenze.[:(]

detto questo abbiamo anche noi umanamente il diritto di capire. io nn giudico nessuno: nelle spedizioni himalayane agli 8000 nn è raro che si abbandoni il compagno x l'impossibilití  materiale di portargli soccorso, avendo l'unica certezza di lasciare un morto sulla montagna invece di due o tre.
Sott'acqua tutto questo è enormemente amplificato: non solo siamo in condizioni estreme (-90mt e oltre) ma l'ambiente ci è ostile a tal punto da impedire la nostra vita senza l'equipaggiamento.

Io ho vissuto un grave episodio di ipercapnia con il REB per il blocco della reazione del filtrante in acque gelide di un lago. Pur consapevole di tutto e certo di quello che stava succedendo levare il corrugato di bocca e prendere il 2 stadio in circuito aperto ha richiesto un grande sforzo di tenacia e volontí  per rimanere lucidi (OK vi anticipo: potevi montare la valvola BOV , si sarebbe stato sicuramente più facile ma devi girare la leva anche lí¬ amico mio[;)] e per farlo devi essere 1 minimo lucido!). I tempi che hai a disposizione per affrontareil problema sono molto brevi, molto più brevi di quanto uno si possa aspettare o di quanto si dica sui manuali.

Non son cosa sia successo. Un malore? allora ok poteva capitare anche al cinema; ipercapnia?brutta storia!

Due uomini possono portare un sub svenuto in configurazione tecnica o REB da 90 metri alla sup facendo le tappe cioè senza ammazzarsi a loro volta?

uno solo no, mai![:(!][xx(]
due in acqua libera? non credo a meno di miracolo[:(!]
due con la cima? forse e forse no.[}:)]

certo che trascorsi i termini dell'indagine qualcuno dovrí  parlare e spiegare qualcosa: li sotto non ci sono eroi, siamo tutti vigliacchi che fuggono verso la superficie, ma non è colpa nostra solo che lí¬ giù siamo ospiti molto ma molto indesiderati. a pensare a quello scenario mi si accappona la pelle, se qualcuno ha perso la testa umanamente sarebbe comprensibile, chi di noi può in coscenza garantire di gestire quel casino come se fosse a fare un giro fra i coralli?

che tristezza però[:(]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

riflessioni in stand by 01/11/2010 17:52 #3

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1537
  • Ringraziamenti ricevuti 14
  • Karma: 3
Per quanto ho avuto modo di leggere (fermo restando che per i giornalisti, laggiù stavano certamente respirando ossigeno...[xx(]) ho potuto notare principalmente due cose:
1) i sub erano tutti molto esperti sia di immersioni, sia di reb. Se Mariani avesse avuto un malfunzionamento alla macchina a mio avviso sarebbero stati in grado di intervenire (lavaggi, immissione O2, bov o altro), ma non sembra che ci siano stati interventi sulla macchina...
2) hanno fatto da -90 circa a - 50 circa; durante il percorso Mariani ha perso conoscenza, ma nessuno è riuscito a gonfiagli il jacket ed è ricaduto...
Pur con la certezza che i compagni di immersione abbiano fatto di tutto, fino a rischiare la loro vita (da quanto ne so, aumentare lo sforzo fisico con il reb è pericoloso...), entrambe le cose sono strane viste da fuori.
Restano quindi i dubbi che sia l'ennesima morte inspiegabile ed inutile per quelli che si immergono con lo stesso sistema, tra poco ci si dimenticherí  di riflettere su cosa sia successo e resterí  solo il dolore dei familiari ed amici...[V]
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

riflessioni in stand by 01/11/2010 18:39 #4

  • kronio
  • Avatar di kronio
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 417
  • Karma: 0
Ciao a Tutti.
Ho letto con estrema attenzione i Vostri interventi, e si capisce chiaramente che scrivete con cognizione di causa, e competenza, frutto di lunga esperienza.
In questi giorni ho riflettuto parecchio sugli avvenimenti del povero Walter e non dimentichiamo Giorgio.
Spessissimo in questi incidenti la causa viene attribuita a "malore"......
Proviamo per un'attimo a simulare mentalmente uno scenario come quello degli incidenti: buio totale, acqua gelata, visibilití  scarsissima, l'ira di Dio di deco da fare, difficoltí  se non impossibilití  di capire/interpretare cosa succede.
Sarebbe possibile tirare fuori dai guai un compagno??
Dico quello che penso di me: chiacchiera e distintivo.

Angelo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

riflessioni in stand by 01/11/2010 19:38 #5

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 436
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
ciao dody,quello che ho pensato subito è stato se ce l ho a 50 su ce lo porto o mando il cadavere,in qualsiasi condizione non è difficile gonfiare il gav,partendo dal fatto che gií  da fondo ho uno con un problema,non ho parlato perchè non conosco i fatti e non conoscevo la persona,quindi parlerei senza cognizione di luogo,non sapevo nemmeno che stavano con i reb,cmq basta guardare quanti incidenti succedono a sub esperti con reb e quanti a sub esperti con c.a.,ripeto la subacquea è l unica attivita dove per colpa di qualcuno o di qualcosa ammazzi qualcuno e lo puoi rifare perchè nessuno paga,in questi casi solo il team sa se veramente ha fatto tutto e quanto ha rischiato,ribadisco sempre che uno deve saper lasciare morire un amico se non c è altra soluzione ,ma in casi come questi devi saper andar a letto sapendo se veramente hai fatto tutto il possibile o ti sei cacato sotto(come è comprensibile). la subacquea non è per tutti,ho sempre detto che se avrei fatto morire qualcuno perchè non ho fatto tutto il possibile o ho sbagliato qualcosa avrei smesso di andare in acqua,vivere con quella croce non penso sia facile. non è mia intenzione incolpare nessuno rimane solo una cosa di questa storia,tre amici fanno un immersione e uno muore tutto qui. potremmo parlare di come e perchè per giorni ma non credo risolveremmo qualcosa per quanto mi riguarda l unica cosa che posso fare è unirmi al dolore di voi tutti e fare sincere condoglianze ad amici e parenti,-
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

riflessioni in stand by 01/11/2010 20:00 #6

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 436
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
altra cosa se avevano una cima guida e ammesso e non concesso che non avessero gas per gonfiare gav,a nessuno è venuto in mente di fare un nodo e legare il cadavere alla cima?i moschettoni se non sei bravo a fare nodi non mancano,purtroppo se nessuno dei partecipanti non si decide a dire per filo e segno la dinamica dell incidente possiamo solo fare supposizioni,ma tutti avete una vs.testa e magari conoscete i componenti del team,quindi ognuno tragga le sue conclusioni
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.055 secondi

Traduttore