Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: x FURYO:impostazione g.f. e del raggio critico

x FURYO:impostazione g.f. e del raggio critico 03/02/2015 10:45 #25

  • Paolino79
  • Avatar di Paolino79
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 382
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 2
paguro ha scritto:
profilo ad S?...cioè, cosa intendete x profilo ad S ? grazie B)

S-Curve (tolgo i minuti dalle parti centrali delle 5 tappe e le inserisco agli estremi delle tappe prima e ultima )

21-5
18-1
15-1
12-3
9-5
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

x FURYO:impostazione g.f. e del raggio critico 03/02/2015 11:35 #26

  • manetta
  • Avatar di manetta
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • who dares wins
  • Messaggi: 464
  • Ringraziamenti ricevuti 10
  • Karma: 0
paguro ha scritto:
profilo ad S?...cioè, cosa intendete x profilo ad S ? grazie B)










Ciao Paguro ( bernardo....? :) ), allora... il profilo ad S è quello che si ha quando si cerca di risalire in modo lineare dopo una profonda e lunga immersione in aria...... ahahahahah....... cioè come quando un ciucco cerca di camminare dritto alla prova del palloncino :lol: :lol: :lol:

dai, scherzavo..... adesso te lo spiego, almeno ci provo.

Con profilo ad S s'intende quel profilo decompressivo che tende ad "esaltare" le proprietí  "desaturanti" dellO2 rispetto all'azoto o gas inerte in genere, cioè la famosa Oxygen Window o finestra delll'ossigeno che dir si voglia. Senza addentrarmi nello specifico della fisiologia che sta dietro a questo processo metabolico ( ma se vuoi se ne può parlare...) e dando, quindi, per assodato l'esistenza ed il buon funzionamento della stessa , si allungano (temporalmente) le soste deco più vicine alla quota dove la PpO2 è maggiore rispetto alle quote intermedie o alla classica desaturazione che richiede soste più lunghe in prossimití  della Pta minore.

Volendo tradurre il tutto in un esempio numerico ( tanto per essere più chiari, facendo parlare i numeri...) , poniamo il caso che il tempo totale di deco dai -21 ( dove prendiamo l'EAN 50 e quindi la PpO2 è massima= 1.6 ) ai -6 ( dove passeremo all' O2 puro) debba essere di 10 minuti, al posto di risalire , a velocití  costante e controllata, fino ai -15, -12 classici dove di solito (per l'aria...) inizia la deco e farci quindi 3 minuti ai -12, seguiti da 7 minuti ai -9, adottando il profilo ad S dovremmo "spalmare" e "raggruppare" il tempo totale di deco in più tappe e per più tempo alle quote vicine e/o coincidenti con la PpO2 massima. In questo caso avremmo 5 tappe deco, al posto delle 2 classiche, cosí¬ conformate:

-21mt 3min
-18mt 2min
-15mt 1min
-12mt 2min
-09mt 3min
-06mt passaggio O2


Spero di esserti stato d'aiuto, ciao.
Andrea.





P.S. però anche l'esempio del narcotizzato non era male..... ah ah ah
mai strach


l'Uomo non può scoprire nuovi oceani, se non trova il coraggio di perdere di vista la riva.



HElio, O2lio e peperonciN2o
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

x FURYO:impostazione g.f. e del raggio critico 03/02/2015 14:00 #27

  • A.C.M.Mako
  • Avatar di A.C.M.Mako
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 18
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
manetta ha scritto:
Concordo pienamente con entrambi, ma scusa un attimo Mako, ma perchè dovrebbe essere ovvio che in CA il profilo ad S è più efficace del profilo esponenziale?

...mi pare - evidente dalla tua stessa risposta ;-)
manetta ha scritto:
[
profilo decompressivo che tende ad "esaltare" le proprietí  "desaturanti" dellO2 rispetto all'azoto o gas inerte in genere, cioè la famosa Oxygen Window o finestra delll'ossigeno che dir si voglia. Senza addentrarmi nello specifico della fisiologia che sta dietro a questo processo metabolico ( ma se vuoi se ne può parlare...) e dando, quindi, per assodato l'esistenza ed il buon funzionamento della stessa , si allungano (temporalmente) le soste deco più vicine alla quota dove la PpO2 è maggiore rispetto alle quote intermedie o alla classica desaturazione che richiede soste più lunghe in prossimití  della Pta minore.

...by the way, penso che siamo d'accordo che l'OW non si correla alla deco totale.

Personalmente... mai visto ne sentito di un programma o computer in grado di elaborare un profilo deco ad "S" (in senso proprio).
Ma ammesso pure che ci sia o ci sarí ... resterí  un oggetto "non pensante" :-)

Immaginando chi va a studiare "dove e quanto sarebbe meglio fermarsi in una risalita", della Ratio Deco" considero preziosa la maggiore conoscenza della teoria della decompressione e di fisiologia che ne dovrebbe derivare.
Non la mera tecniche di calcolo a mente della decompressione.

Alla fin fine... ma staremo mica a dubitare del peso del buon senso a fronte dei calcoli di un computer?
Ultima modifica: 03/02/2015 14:01 da A.C.M.Mako.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

x FURYO:impostazione g.f. e del raggio critico 03/02/2015 14:48 #28

  • manetta
  • Avatar di manetta
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • who dares wins
  • Messaggi: 464
  • Ringraziamenti ricevuti 10
  • Karma: 0
[co

lor=#ff0000]Alla fin fine... ma staremo mica a dubitare del peso del buon senso a fronte dei calcoli di un computer?[/color]


Mai ....... B) , le scatole sugli avambracci bisogna usarle e saperle usare .... :P

In buona sostanza..... il profilo generato in continuazione dal computer non è altro che il male minore rispetto al rischio peggiore..... ( :woohoo: :ohmy: :blink: :silly: :sick: ........... :lol: :lol: :lol: :lol: )

Mi spiego meglio, il computer, come sappiamo, tende a farci fare una risalita con i valori più prossimi al valore M , tanto per non tenerci "troppo" in acqua e cosí¬ facendo farci "risparmiare" precauzionalmente gas .... ma se poi noi abbiamo tutto il gas che ci serve ( il computer, tranne quelli con le sonde integrate, non lo sa ) e vogliamo stare più "lontani" dal valore M e più "vicini" alla curva di saturazione e sappiamo quello che facciamo ( IDEE CHIARE ! :woohoo: ) , allora "sfruttiamo" il computer a ns. piacimento/favore, facendogli ricalcolare il nuovo profilo di risalita..... e cosí¬ via. Questo però non è che lo possiamo divulgare come VERBO ai 4 venti, mica che poi qualcuno esageri.... ( novellini.... alla riscossa!).

Alla prossima :)
mai strach


l'Uomo non può scoprire nuovi oceani, se non trova il coraggio di perdere di vista la riva.



HElio, O2lio e peperonciN2o
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

x FURYO:impostazione g.f. e del raggio critico 03/02/2015 17:07 #29

  • paguro
  • Avatar di paguro
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 10
  • Karma: 0
...grazie "manetta"...mi pare di capire e ricordare(alla mia eta')...visto la tua pazienza...i minuti delle soste ad S,dell'esempio,come li hai ricavati...poi li fai tutti in ean50 Fino al cambio in o2 ai 6mt?... :whistle: ...grazie x il momento
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

x FURYO:impostazione g.f. e del raggio critico 03/02/2015 17:16 #30

  • paguro
  • Avatar di paguro
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 10
  • Karma: 0
...grazie "paolino 79"...a ridisturbarti...ciao :blink:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.058 secondi

Traduttore