Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: GAV: Mono o Bisacco ???

GAV: Mono o Bisacco ??? 10/01/2010 00:51 #1

  • lamalfap
  • Avatar di lamalfap
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 8
  • Karma: 0
Ciao Ragazzi,
mi sto avvicinando alla sub. tecnica dopo 10 anni come istruttore di ricreativa, ho intenzione di acquistare un buon GAV per il mio nuovo bibo 12+12.
Ho letto le precedenti discussioni che riguardavano lo stesso dilemma , ma non mi sembra abbiano portato a molto, ( o almeno io non ci ho capito molto)
Da profano ero convinto che un bel OMS 40+40 lt. fosse la scelta ottimale per un Gav tecnico di buon livello che mi affiancasse per i prossimi anni, ma dopo aver letto tutte le discussioni non ne sono più convinto.
Non capisco come la ridondanza del sacco possa essere un problema ???
Ho assistito a discussioni matematiche sul calcolo della spinta per poter scegliere il litraggio ottimale ma mi hanno confuso
vediamo se le poche idee confuse sono condivisibili
Io resterei su OMS o DIVESYSTEM (accetto alternative), non conosco le altre marche, perche non le vedo indossate da nessun sub tecnico che nell'ultimo anno sto frequentando , e questo vorrí  dire pur qualcosa ???
Psicologicamente avere un bisacco mi fa sentire più sicuro, ma molti lo sconsigliano , vorrei capire il perchè
Per il litraggio sono aperto ad ogni consiglio , diciamo che non avendo nessun problema di freddo , uso la umida per il 95% delle volte ( non ho mai superato i -65 forse scendendo oltre cambierò opinione )
Grazie e ciao
Paolo

L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

GAV: Mono o Bisacco ??? 11/01/2010 17:41 #2

  • Baron Gautsch
  • Avatar di Baron Gautsch
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 560
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: -1
ciao [:)]
A dire il vero di gav bisacco nn se ne vedono +in giro molti [}:)]
Svantaggi: si come tutte le cose che esistono! un maggior rischio di malfunzionamento (+ valvole, doppio corrugato,+ doppia frusta di alimentazione ), difficoltí  data la posizione di controllare che non si verifichino malfunzionamenti (ok frusta scollegata, ma allora in emergenza la devi inserire e non è che siamo andati molto lontano[:(] )
ma mi dirai anche vantaggi della ridondanza del sistema di galleggiamento.

io ripenserei al problema nel suo insieme: galleggiamento primario e di emergenza [;)]

non sono favorevole alla soluzione minimalista (ma parlo x l'insegnamento e x prudenza) xkè in caso di qualche problema di assetto postivo (stagna-gav) tua o del compagno l'intervento diventa +difficile, tuttavia non puoi nemmeno andare in giro come una boa[xx(].

Dipende allora dal tipo di immersioni che andrai a svolgere e dalla quantití  di attrezzatura che pensi di portarti dietro o che devi compensare con zavorra (bombole, di ke tipo, peso del gas, lampade,sottomuta..etc etc). Se rinunci alla stagna forse il bisacco può avere una maggiore giustificazione, ma forse, opinione personale, la stagna se scendi ti tornerí  utile, allora questa più un bel pallone decompressivo da 25 kg di spinta e un assetto leggermente negativo ma non "piombato" possono rappresentare un valido compromesso.

buoni tuffi[:)][:)]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
I seguenti utenti ringraziano:: gubyx

GAV: Mono o Bisacco ??? 14/01/2010 20:19 #3

  • lamalfap
  • Avatar di lamalfap
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 8
  • Karma: 0
Ciao Baron
ti ringrazio per la risposta , penso che mi orienterò pe un buon monosacco , aspettiamo l'eudishow per poter toccare con mano un po di modelli e poi decidere.
Ciao
Paolo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

GAV: Mono o Bisacco ??? 17/01/2010 19:07 #4

  • lsbassoli
  • Avatar di lsbassoli
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 31
  • Karma: 0
Scusate se mi intrometto, approfitto della risposta data dal Barone, che per me è un luminare per rilanciare un quesito che nonostante le risposte non mi è copmpletamente chiaro. Io a suo tempo avevo fatto una scelta, dopo che il mio istruttore mi aveva massacrato con gli assetti e le differenti configurazioni. Vado al quesito a cui anche dai minimalisti duri e puri non ho avuto risposta; pur utilizzandi stage in alluminio ed essendo correttamente pesati c'è una fase critica dove sul fondo si ha ancora un carico notevole di gas e quindi di peso da compensare; infatti il peso del gas x pressione in base alla profondití  è notevole. In caso di rottura del sacco, si risale sulla stagna o aiutandosi con il pallone; sono daccordo sul fatto che si riesca ma non dimentichiamo che se carichiamo trimix bisogna stare molto attenti alla velocití  ed eventuali tappe da rispettare, in caso di fifa blu può essere complessa la gestione.
Non trovate che un bisacco con il secondo corugato solamente posizionato dietro la spalla e non collegato, con la frusta che va al primo corugato che può essere facilmente passata sul secondo, sia una soluzione da non scartare?In questo caso non rischio incidenti di gonfiaggio involontario del secondo corugato e non aggravio il minimalismo della configurazione. Ritenete che stai facendo una cavolata? rassicuratemi o smentitemi perchè sto facendo cosí¬ da diversi anni.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

GAV: Mono o Bisacco ??? 17/01/2010 21:42 #5

  • maxx
  • Avatar di maxx
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 122
  • Karma: 0
<i>infatti il peso del gas x pressione in base alla profondití  è notevole</i>

Non ho capito ....

M.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

GAV: Mono o Bisacco ??? 18/01/2010 01:12 #6

  • Baron Gautsch
  • Avatar di Baron Gautsch
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 560
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: -1
Grazie x i complimenti..sicuramente non meritati[;)]

ragioniamo un attimo: minimalista rispetto a cosa[?] o meglio a quale fase dell'immersione[?]

bene, potrei dirti io voglio garantirmi di stare con la testa fuori dall'acqua con qualsiasi condizione di mare e con il peso massimo dei gas nelle bombole (inizio immersione). Ok questo è un punto fermo.[;)]

poi voglio stare in assetto neutro in deco nelle soste prossime alla superficie quando ho le bombole quasi vuote.

poi ho bisogno di un sistema ridondante (o più di un sistema) che mi permetta di risolvere un guasto critico del gav quando sono ancora profondo e le bombole sono pesanti x il gas (se neutre o quasi es alluminio) o x il gas + il loro stesso peso (se acciaio) (occhio non dipende dalla profondití ..le bombole sono incomprimibili x le nostre valutazioni, e quindi anche i gas al loro interno)

Allora vedi che il minimalismo assume un aspetto più complesso:

(1) superficie, diciamo a GAV tutto gonfio e bombole cariche mi servono almeno 4-5 kg di spinta positiva di differenza

(2)deco a bombole quasi scariche: GAV quasi sgonfio (mi voglio lasciare un margine di sicurezza nel caso di maggiori consumi o altre anomalie) la mia pesata negativa (intesa come somma di zavorra-piastra-bibombola-etc) deve compensare qualle positiva dell'aumentato galleggiamento del bibo, delle deco semivuote, della stagna etc etc.

esempio di variazione(pazientate x i calcoli - trascuriamo temp di carica dei gas e assumiamo le densití  He= 0.178 Kg/m3 O2=1.429 kg/m3 N2=1.25 kg/m3)

bibo 15+15 miscela 12/55 a 200bar - deco 7lt EAN50 - 7lt O2 tutte 200bar

> inizio immersione peso gas: bibo=4,091 - EAN50=1.87 -
O2=2 kg totale=7.961kg mica poco eh[}:)]

ragioniamo per assurdo di aver finito tutti i gas a fine immersione: es sto respirando da una deco di emergenza ma sono ora più leggero di ca 8kg, più concretamente diciamo di almeno 4-5 kg (caso normale a fine immersione).

allora riassunto: a gav sgonfio e fine immersione la mia zavorra deve poter contrastare 5kg di spinta positiva dei gas che ho consumato, ma io voglio anche essere con la testa fuori dall'acqua a inizio immersione: quindi risommo questi 5kg al peso dei gas iniziali +8kg= 13 kg ecco che un gav con 20kg di spinta mi fa stare bene fuori dall'acqua per questa configurazione.

NB ovviamente altra zavorra che devo mettere per scendere deve solo compensare le spinte positive di stagna (se ne ha) volume sottomuta etc sempre ai fini di questo calcolo.

se lacero il gav in profondití  con le bobmole quasi piene: un pallone da 25 kg di spinta positiva più un accorto uso del gonfiaggio della stagna e l'abbandono di una parte della zavorra superflua (i 5 kg x compensare i gas a fine immersione ) mi permettono di raggiungere senza problemi la superficie.

ecco il mio minimalismo[;)]

spero di essere stato abbastanza chiaro
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Tempo creazione pagina: 0.064 secondi

Traduttore