Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: come la pensate??????

come la pensate?????? 06/03/2009 18:07 #7

Cia cia
qui state facendo della filosofia.........
Premesso che non mi interesso di rec e neanche voglio interessarmene, quindi questo è solo una mia idea e domanda.
Esistono dell piscine con mt 10 di acqua perchè non è possibile dare brevetti in 10 mt ? Lasciamo stare tutto quanto detto sull' emozione,difficolta del mare etc etc, sulle quali osservazioni sono perfettamente d'accordo ma intendo fiscalmente è fuori standard dare brevetti in 10 mt in piscina ?
BHoooo
baci a sara le altre aspettino !!
Il mono e' pieno di fenomeni......mancano i circhi !
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

come la pensate?????? 06/03/2009 19:49 #8

  • megaro
  • Avatar di megaro
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 235
  • Karma: 0
ciao a tutti
da parte mia devo dire che la piscina ci vuole, e aiuta parecchio.
Un open non starebbe in assetto alla prima immersione( e neanche alla seconda [:I]), quindi si ví  in vasca. E' vero..... non si vedono i pesciolini,ma gií  il fatto che vogliono fare un corso sub,vuole dire che la passione gia c'è.[:p][:p]

salutoni a tutti[;)]

Angelo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

come la pensate?????? 07/03/2009 10:08 #9

  • ling
  • Avatar di ling
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 372
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 0
Allora, secondo me, che non essendo istruttore posso anche dire cose errate, la piscina è fondamentale per il primo approccio alla subacquea e/o per addestrarsi alle procedure dell'immersione tecnica. Per il primo livello (caso di cui si discute) è utilissimo fare le prime prove in piscina ma poi per il rilascio del brevetto, che ti abilita a scendere in mare e/o al lago, ritengo che si debba provare proprio lí¬. Mi è capitato diverse volte di vedere dei neofiti che dopo essersi preparati non se la sentono di entrare in acqua o diversamente dopo essere scesi a 7-8mt devono necessariamente risalire, il tutto per il forte stress emotivo a cui non erano abituati perchè mai provato in altre occasioni.
Saluti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

come la pensate?????? 07/03/2009 12:58 #10

  • pit61
  • Avatar di pit61
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 272
  • Karma: 0
Fermo restando che la piscina sarebbe la cosa migliore per le acque confinate, ma secondo voi <font color="red">acque libere </font id="red"> cosa significa ? secondo un manuale istruttori di una didattica ricreativa che ho in mano si cita : <font color="red">Le immersioni in acque libere previste dal programma/corso &&& devono essere svolte in un luogo che rispecchi le caratteristiche dell'ambiente che localmente viene abitualmente visitato dai subacquei </font id="red"> . Come interpreti questo Dody, pensi che una piscina sia un luogo abitualmente visitato dai subacquei in immersione ?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

come la pensate?????? 07/03/2009 13:11 #11

  • pit61
  • Avatar di pit61
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 272
  • Karma: 0
Ma poi pensate ad un brevettato Open che ha fatto solo piscina, arriva ad un diving e quelli come si troverebbero a portarlo in mezzo al mare/lago? Una volta facendo il relitto del KT12 a Orosei , mi trovai affianco ad un istruttore che aveva problemi a fare l'immersione solo perchè abituato in liguria a scendere seguendo la parete, aveva delle "titubanze" a scendere nel blu secondo lui "senza riferimenti": istruttore! Dai, non si può esagerare, la formazione bisogna darla completa e credibile, altrimenti la prima volta che l'allievo si trova in acque aperte , facile che vada in panico eppoi.... subacquea finita ! Quando si prende dei soldi per un corso occorre farlo completo e cercando di formare l'allievo nei migliori dei modi ! Io cerco umilmente di farlo, in modo di non farlo trovare male dopo . Una volta con un mio gruppo siamo andati a fare un'immersione da una barca e parecchi dei miei allievi avevano problemi a saltare giù da un'altezza di un metro . Da allora , io non ho una barca alta, li faccio salire sopra il tubolare del gommone e li faccio saltare giù . E' eccessivo? Forse , però se vanno a fare un'immersioe da una barca , hanno gií  provato e non hanno problemi .
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

come la pensate?????? 09/03/2009 10:22 #12

  • Wobegong
  • Avatar di Wobegong
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 145
  • Karma: 0
Ciao Sarah.
Petr quanto riguarda la piscina, sono uno strenuo sostenitore dell'utilití  del lavoro in vasca...aiuta tantissimo a formare il sommozzatore, soparttutto nella gestione degli delle reazioni e dell'acquaticití ; teniamo conto però che in piscina, durante i miei corsi, gli allievi mettono le bombole 4 o 5 volte se sono dei primi grado, 2 o 3 se sono dei secondi e se sono candidati terzo grado, se le dimenticano del tutto!
Insomma, per rispondere alla tua domanda, piscina assolutamente sí¬, ma le immersioni vanno fatte in acque libere (lago, mare), non solo per questioni di standard, ma anche per dare una corretta e completa formazione al sub!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.094 secondi

Traduttore