Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: ....come mi vergogno a chiedervelo...

....come mi vergogno a chiedervelo... 26/09/2005 12:49 #19

  • gheppio74
  • Avatar di gheppio74
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
Ciao a tutti vorrei riportare qui di seguito le parole di un sub estremamente preparato ed umile che sicuramente molti di noi conoscono e cioè: Gabriele Paparo!
Lui è stato negli States e ha toccato con mano la realtí  dei subacquei tecnici americani, ed indovinate un pò? il DIR lí¬ è usato praticamente solo da chi lo ha fondato, gli altri subacquei tecnici americani li considerano dei pazzi.

Infatti io ho conosciuto un DIR, e quando si parlava di muta lui asseriva che bisogna usare esclusivamente il trilaminato perchè non da problemi di variazioni di assetto. Ok, ma lui non sa che i fondatori del DIR che hanno imposto questa scelta fanno immersioni sia in mare che in grotta con una temperatura dell'acqua che difficilmente scende sotto i 20° .
Se proviamo noi in inverno a fare un immersione al lago con l'acqua ad esempio a 10° , cosa succede?
Ho voluto fare l'esempio della muta ma anche sugli altri argomenti lo storia è la stessa.
Ora, la cosa che mi ha colpito di più in assoluto è la rigidití , anzi, la estrema rigidití  delle persone che abbracciano questa filosofia di immersione, e peraltro la maniera (quasi da testimoni di Geova) con la quale vogliono diffondere il "verbo" .
Io penso che questo sport sia basato anche sulla elasticití  con la quale si possono prendere spunti leggendo libri, frequentando vari corsi o persone di altre didattiche o con livelli di preparazione differente.
Ed in ogni caso rimanendo umili e consapevoli del fatto che bisogna mettersi sempre in discussione.

Vi saluto !
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

....come mi vergogno a chiedervelo... 26/09/2005 15:32 #20

  • g_rivoira
  • Avatar di g_rivoira
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 403
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Caro Gheppio, mi sento particolarmente "tirato in ballo" e cosí¬ provo a rispondere alle tue considerazioni.
Innanzitutto ti invito ad andare a rileggere tutti i miei post che, da quando ho iniziato a partecipare a questo forum, sono sempre stati (almeno mi sembra) imperniati sulla capacití  del sottoscritto di mettersi in discussione. Ho infatti effettuato la mia scelta di seguire l'approccio DIR dopo qualche anno di immersioni... ma soprattutto dopo aver provato in prima persona, dopo aver paragonato un certo tipo di approccio rispetto agli altri e cosi' via....
Quando tu dici che <i><font color="yellow">il DIR lí¬ è usato praticamente solo da chi lo ha fondato, gli altri subacquei tecnici americani li considerano dei pazzi. </font id="yellow"> </i> beh.... mi viene da pensare che erano veramente un casino di persone quelle che lo hanno fondato.... (a me risulterebbero quattro o cinque..) ma comunque non si può parlare di <i><font color="yellow">"fondazione"</font id="yellow"></i> in quanto il DIR stesso è un'evoluzione continua e pertanto non è nato cosí¬, come un fungo... che ieri non c'era ed oggi sí¬.
Probabilmente anche i SEALS la penseranno cosí¬ (mi risulta che buona parte dei loro istruttori sia DIR...), ma magari sbaglio.
Altra cosa, la muta.
Se proprio hai freddo - ed anche d'estate sotto fa freddino..._ e se proprio il Thinsulate ti fa schifo, puoi usare un orsetto in paille ed un completo in capilene sotto, oppure Mutevole fa degli ottimi completi in paille.
Tornando all'origine del mio intervento, ognuno di noi è libero (o quasi) di fare ciò che più gli aggrada con la propria pellaccia, ed è proprio per questo che io ho fatto la mia scelta allora e la rifarei -ancora più convinto- oggi.
Giro anche a te l'invito che ho gií  fatto a Romeo di <i><font color="yellow">cercare qualcuno che condivida ed APPLICHI in modo integrale e corretto la filosofia DIR, parlare con lui, se riesci farci qualche tuffo (anche se di sicuro quest'ultimo punto sarí  il più difficile da realizzare, ma non ti scoraggiare), e poi farai i tuoi confronti e trarrai le tue conclusioni. Vedrai le differenze fuori e sott'acqua, l'assetto, l'acquaticití  ecc. ecc.</font id="yellow"></i>.
Potrebbe essere un'esperienza interessante e forse potresti anche capire le motivazioni alla base delle quali esiste una certa rigidití  nel sistema.
cordialmente ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

....come mi vergogno a chiedervelo... 26/09/2005 17:38 #21

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1554
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 3
Giro anche a te l'invito che ho gií  fatto a Romeo di cercare qualcuno che condivida ed APPLICHI in modo integrale e corretto la filosofia DIR,

<font color="blue">Scusami, ma questi credo siano veramente pochi, se la base di partenza è quanto riportato sul manuale Fundamental...</font id="blue">

parlare con lui, se riesci farci qualche tuffo (anche se di sicuro quest'ultimo punto sarí  il più difficile da realizzare, ma non ti scoraggiare),

<font color="blue">Perchè dici cosí¬? Quelli che conosco io, mi accettano quando fanno le immersioni, anzi spesso ironizziamo su certe cose. Nel frattempo, condividiamo alcune procedure. Poi in risalita, le pecore nere si vedono...</font id="blue">

Ciao
Lorenzo
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

....come mi vergogno a chiedervelo... 26/09/2005 22:20 #22

  • gheppio74
  • Avatar di gheppio74
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 17
  • Karma: 0
Inanzitutto, mi scuso se quello che ho scritto ha urtato la suscettibilití  di qualcuno, non era assolutamente mia intenzione!!!
Vorrei solo dire che io mi immergo con un dir e da lui ho attinto alcune cose che hanno avvantaggiato il mio stare meglio sott'acqua.
Ma nello stesso tempo se considero tutta completamente questa filosofia ci sono cose esagerate, e ne faccio subito esempio: sul libro "i fondamentali .... , alla pag. 18 dice che una persona in buona forma fisica debba essere capace di fare 40 km (una maratona) oppure in bicicletta 160Km , oppure a nuoto 5000 mt. e se vediamo i requisiti di una forma fisica minima ci sarebbero 400 mt di nuoto, 30 min di corsa, 45 min di bici, 5 min di salto della corda.
Forse John Rambo ai tempi del Vietnam riusciva ad essere in buona forma fisica! Ma quanti di noi sono capaci di farsi 40 km di footing no stop ?
Tornando a noi io semplicemente volevo dire che, forse la cosa migliore, è (oltre alle ottime basi ) prendere spunto sempre quando si vede qualcosa che può farci migliorare la nostra condizione e non chiuderci a riccio !!!

Mi scuso ancora, ma vi giuro che non volevo creare risentimento in nessuno.
Buona serata a tutti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

....come mi vergogno a chiedervelo... 27/09/2005 10:43 #23

  • g_rivoira
  • Avatar di g_rivoira
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 403
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Un saluto a tutti, ed una risposta ai due amici che sono intervenuti,chiarendo-in primis- che l'intervento di gheppio non ha minimamente toccato la mia sensibilití ...(sono sufficientemente orso per richiedere ben altre dosi)...

<font color="yellow"><u>Per Lorenzo e gheppio74</u></font id="yellow">
<font color="red"><i>1° punto </i> -</font id="red"> condivido il vostro parere sull'esasperazione che viene data alla forma fisica richiesta...dovremmo meglio dire che tale forma fisica è ...suggerita...in quanto raggiunto un significativo livello di tale forma fisica ne beneficiamo soprattutto NOI stessi e,conseguentemente anche la nostra capacití  fisica di andare sott'acqua. Non crediate che tutti gli iscritti al DIR siano dei rambo....io per primo..
<font color="red"><i>2° punto </i> - </font id="red"> la motivazione per la quale ho detto dire che sono favorevole all'applicazione integrale dell'approccio DIR, significa che tale metodo non può dispiegare pienamente tutti i suoi aspetti positivi se non attraverso la sua completa applicazione.
Ogni elemento che lo costituisce,infatti,ha una sua ragione per essere fatto con una certa foggia,di essere posizionato in quel modo e non in un altro,di essere fatto in un materiale piuttosto che un alto ecc.
Essere DIR non significa solo avere la frusta lunga , la stagna in trilaminato e tante bombole attaccate....
Qualche esempio...
-Come posizionate le fruste e cavo della lampada quando vi vestite? esiste un modo che forse in caso di emergenza può essere meglio di un altro...
-Come fate il check PRIMA dell'immersione ?
-Se ti trovi di colpo in condizioni di sero visibilití , sai ESATTAMENTE cosa troverai nelle tasche sinistra e destra del tuo compagno?

Quello che io propugno con i miei buddies è di confrontarsi.
Solamente dal confronto.se si è maturi ed anche onesti con se stessi, può essere OGGETTIVAMENTE dimostrata la maggior validití  di una cosa rispetto all'altra.

Spostiamo in 3d sul forum della tecnica?

salutoni a tutti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

....come mi vergogno a chiedervelo... 27/09/2005 12:17 #24

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1554
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 3
Discutere o meglio, confrontarsi su diverse filosofie è un po' come parlare del sesso degli angeli.Gli estremismi sono quasi sempre discutibili, sia che si tratti di cambiamenti sia in caso di di mantenimento delle tradizioni. Il confronto a mente aperta è sempre difficile, spesso per preconcetti o sentito dire. Personalmente, non sono brevettato DIR (o GUE), ma utilizzo alcune delle tecniche provenienti da tale filosofia. Non mi precludo nemmeno l'opportunití  di frequentare in futuro un corso in merito, ma alla base, mi ritengo un sub "della domenica", che ha tantissimo da imparare, e come tale qualsiasi suggerimento è bene accetto, anche se DIR. POi, il mio piccolo buon senso e l'altrettanto limitata esperienza mi mettono in condizioni di fare una valutazione.
Questo è il mio approccio alla subacquea e all'apprendimento, è sicuramente migliorabile, ma è mio, mi piace e per il momento mi va bene cosí¬.
E voi?
Ciao Lorenzo
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.038 secondi

Traduttore