Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Benvenuto al Forum TSA!

Dicci chi sei, cosa ti piace e perchè ti sei iscritto a questo sito.
Diamo il benvenuto ai nuovi membri e speriamo di incontrarci spesso!

ARGOMENTO: Meg

Meg 15/02/2017 11:12 #25

  • Paolino79
  • Avatar di Paolino79
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 296
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 2
Lorenzo ha scritto:

Se sei abituato al 18+18, è certamente da prendere in considerazione.

16+16 e tre stage , la schiena ancora tiene :woohoo: :woohoo: :woohoo:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Meg 15/02/2017 12:58 #26

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1522
  • Ringraziamenti ricevuti 14
  • Karma: 3
Il sistema di controllo della temperatura è comodo (lo avevo sull'Evolution, si chiama tempstick), non mi ha mai dato allarmi strani. Però quando ho deciso di passare in CA perchè "qualcosa non andava", il tempstick diceva che era tutto ok.
Il sensore di he è una cosa molto interessante, è una cosa che mi piacerebbe
Che sappia io, i controlli (mediamente affidabili) su efficienza e durata del filtro sono unicamente connessi alla temperatura della zona di reazione. Ci sono diversi metodi in particolare per l'efficienza, ma non ne conosco i particolari funzionali. Li usano - per certo rEvo, Inspiration e Sentinel. Non so dirti se ha qualcosa di simile anche il Liberty. Per quanto concerne la durata, ogni reb ha delle specifiche in merito, se rispetti quelle sei sempre in sicurezza in quanto molto conservative; tieni conto che la sofnolime costa meno di 5€/kg; un filtro da 2,5 Kg "costa" circa 12€. Nel dubbio cambi il filtro una volta in più (almeno io faccio così).
Tieni conto che un sistema del genere comporta sensori, cablaggi, alimentazione, software.
Una cosa che mi piacerebbe tanto (come a tutti i possessori di Reb, sarebbe un sensore AFFIDABILE di CO2, ma ad oggi danno tutti un sacco di problemi...
Le tre stage non le devi considerare, le agganciin acqua e se vai fondo, le metti anche con il reb.
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
Ultima modifica: 15/02/2017 12:58 da Lorenzo. Motivo: .
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Meg 15/02/2017 15:08 #27

  • Paolino79
  • Avatar di Paolino79
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 296
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 2
Lorenzo ha scritto:
Il sistema di controllo della temperatura è comodo (lo avevo sull'Evolution, si chiama tempstick), non mi ha mai dato allarmi strani. Però quando ho deciso di passare in CA perchè "qualcosa non andava", il tempstick diceva che era tutto ok.
Il sensore di he è una cosa molto interessante, è una cosa che mi piacerebbe
Che sappia io, i controlli (mediamente affidabili) su efficienza e durata del filtro sono unicamente connessi alla temperatura della zona di reazione. Ci sono diversi metodi in particolare per l'efficienza, ma non ne conosco i particolari funzionali. Li usano - per certo rEvo, Inspiration e Sentinel. Non so dirti se ha qualcosa di simile anche il Liberty. Per quanto concerne la durata, ogni reb ha delle specifiche in merito, se rispetti quelle sei sempre in sicurezza in quanto molto conservative; tieni conto che la sofnolime costa meno di 5€/kg; un filtro da 2,5 Kg "costa" circa 12€. Nel dubbio cambi il filtro una volta in più (almeno io faccio così).
Tieni conto che un sistema del genere comporta sensori, cablaggi, alimentazione, software.
Una cosa che mi piacerebbe tanto (come a tutti i possessori di Reb, sarebbe un sensore AFFIDABILE di CO2, ma ad oggi danno tutti un sacco di problemi...
Le tre stage non le devi considerare, le agganciin acqua e se vai fondo, le metti anche con il reb.


Le agganci in acqua al lago , se sei al mare, secca mare aperto , la barca che non si attacca al pedagno (mobile,) oppure se c’è forte corrente in superfice i, vesto d16 e tre stage in barca, sai che risate quando mi tiro in piedi :woohoo: :woohoo: :woohoo: :woohoo:
Ovviamente con il reb sarebbe lo stesso,con meno peso sulla schiena! ;)

Tornando al reb, il filtro nuovo costa 12€ , ci sta cambiarlo x non rischiare, anche se mi sembra di aver capito che la durata del materiale assorbente è di gran lunga superiore a quelle dichiarata, alcuni fanno "magheggi"…immagino a loro rischio e pericolo.

Certo che se non lavora bene il filtro ce hai nel culo pesantemente, mentre se non sei sicuro della p02 e hai delle lettura sballate, puoi fare lavaggi con diluente piuttosto che attaccare il bailout alla macchina, oppure abbandonare macchina e andare in ca
Quindi possiamo dire che il filtro sia una zona “senza controllo pieno” ,lasciata a sensazioni personali ?
Ultima modifica: 15/02/2017 20:09 da Paolino79.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Meg 15/02/2017 21:06 #28

  • poseidon
  • Avatar di poseidon
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 233
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -4
Ciao Lorenzo.
Se vai in acqua una volta al mese per me è obbligo fare il filtro nuovo, anche se hai fatto un'immersione tranquilla.
Già dopo 15gg io non mi azzarderei ad andare a 60m.....un mese è veramente tanto.
Ad ogni riattivazione non è mai come appena fatto. Riscaldandosi, con l'umidità e raffreddandosi poco o tanto si compatta e il percorso dei gas non è più ottimale. La prima volta che devi tirare sono cazzi.

Chi fa magheggi prima o poi la paga.

Tutta sta elettronica sinceramente mi lascia perplesso......4 sensori, sensore He, Co2, doppio solenoide......mah...sarà....

Comunque, se ti senti tranquillo col reb andando in acqua così poco, ti invidio....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Meg 20/02/2017 08:11 #29

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1522
  • Ringraziamenti ricevuti 14
  • Karma: 3
Diciamo che una volta al mese, cambio il filtro; se passano 15 gg e con i tempi sono "comodo", magari tengo lo stesso filtro. (ipotesi prima immersione 60', seconda entro i 15 gg, max RT 80).
Magheggi non ne faccio, non vale la pena; risparmio talmente tanto in ricariche di gas da potermi permettere qualche euro in più di sabbietta...
Per il resto, è esattamente come dice Paolino, il reb sostituisce il bibo, cambia il peso sulle spalle...

@paolino: si, secondo me si. Alcuni reb vantano dei sistemi "avanzati" di controllo della temperatura di reazione del filtro e lo utilizzano con un software per darti la durata residua; alla fine - purtroppo - sono accaduti incidenti anche con quei reb. Il problema è la CO2, al momento non ci sono sistemi affidabili, quelli in commercio danno troppi falsi positivi, (hai presente la storia di Pierino e il lupo...?) e alla fine chi li ha li smonta.
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
I seguenti utenti ringraziano:: Paolino79
Tempo creazione pagina: 0.047 secondi

Traduttore