Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: SOLITARIA SI...SOLITARIA NO

SOLITARIA SI...SOLITARIA NO 02/09/2006 02:00 #1

  • grongo
  • Avatar di grongo
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Ciao a tutti [:)][:)]
Partendo dalla considerazione che immergersi in solitaria è meno divertente dell'immergersi in compagnia, mi sorge una domanda, anzi più di una!
1) Quanto è conveniente immergersi in compagnia? (ovvio dal punto di vista della sicurezza)
2) Il sistema di coppia può divenire controproducente?
3) Siamo sempre sicuri di essere in coppia in tutte le immersioni che facciamo?
Consapevole che nelle umane cose non esiste il solo bianco o il solo nero, ho cercato di darmi delle risposte... risposte che ovviamente guidano il mio comportamento in acqua[:D]
Ma mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi [;)][;)]
Con stima e simpatia
Grongo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

SOLITARIA SI...SOLITARIA NO 02/09/2006 18:47 #2

  • pick
  • Avatar di pick
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 205
  • Karma: 0
E' un discorso molto ampio che mostra molte sfaccetature,è ovvio che il compagno col quale ci immergiamo dovrebbe essere bravo ,sveglio ,pronto ,agile,preparato,reattivo capace ,esperto ecc...ecc.....
Ma a quel punto ci immergeremo con un robot,io abitualmente dal compagno non chiedo molto,ma perlomeno che siain grado di gestire la propria immersione ed io faccio lo stesso,se c'è un problema è buona norma essere pronti a reagire in modo efficace alle varie situazioni,il controllo del compagno deve essere un abitudine come il controllo della strumentazione ma non deve diventare un ossessione altrimenti si corre il rischio di andare a fare assistenza invece di un immersione.
E' ovvio che avere un compagno abituale riduce di molto lo stress del controllo conoscendone mosse ed abitudini.
Ciao Nick [:)]
<blockquote id="quote"><font size="2" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">quote:<hr height="1" noshade id="quote"><i>Messaggio di grongo</i>
<br />Ciao a tutti [:)][:)]
Partendo dalla considerazione che immergersi in solitaria è meno divertente dell'immergersi in compagnia, mi sorge una domanda, anzi più di una!
1) Quanto è conveniente immergersi in compagnia? (ovvio dal punto di vista della sicurezza)
2) Il sistema di coppia può divenire controproducente?
3) Siamo sempre sicuri di essere in coppia in tutte le immersioni che facciamo?
Consapevole che nelle umane cose non esiste il solo bianco o il solo nero, ho cercato di darmi delle risposte... risposte che ovviamente guidano il mio comportamento in acqua[:D]
Ma mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi [;)][;)]
Con stima e simpatia
Grongo
<hr height="1" noshade id="quote"></font id="quote"></blockquote id="quote">
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

SOLITARIA SI...SOLITARIA NO 03/09/2006 02:03 #3

  • grongo
  • Avatar di grongo
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
Ciao Pick [:)]
Concordo pienamente con quanto asserisci ed in effetti, fai la descrizione del compagno che non solo noi vorremmo in acqua, ma molti altri sommozzatori![:D][:D]
Ma le mie perplessití  hanno un carattere molto più generale...
In pratica, non c'è didattica che non imponga il sistema di coppia (almeno la quasi totalití ) come elemento di sicurezza principale (o quasi), tanto che se vai in un diving per farti una banalissima immersione, anche livello open, sei costretto ad andare in coppia con chi non conosci, ma in coppia!
Ora la domanda è: è giusto imporre il sistema di coppia?
Oppure il sistema di coppia può essere facoltativo?
In pratica, se ci sono condizioni particolari, non sarebbe più sicuro immergersi in solitaria?
Quello che vorrei capire è se l'immersione in solitaria è <b></b>sempre e solo deleteria<b></b>, oppure ha la stessa "dignití " del sistema di coppia, tutto questo, ovviamente, ai fini della sicurezza!!!!
Spero di essere riuscito ad esporre il mio pensiero[;)][;)] che in effetti, data l'ora, potrebbe non risultare molto lucido [|)]
Con simpatia
Grongo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

SOLITARIA SI...SOLITARIA NO 03/09/2006 11:01 #4

  • pick
  • Avatar di pick
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 205
  • Karma: 0
Si mi sembra giusto consigliare ,ma non imporre il sistema di coppia .
Se poi scopri che il compagno che ti hanno affibbiato è un emerito imbecille con tendenze maniaco suicide [}:)] puoi anche decidere di mandarlo a quel paese e una volta risaliti pure cantargliele di santa ragione[B)][B)][B)].Ci sono cmq immersioni nelle quali non è consigliato avere il compagno ,immergersi in grotta dove esistono passaggi molto stretti fa si che chi risale davanti a te per un miglione di motivi possa farti da tappo ed impedirti la risalita.[:(]
Questo è un caso limite ,ma è un incidente gií  avvenuto .[xx(]
Anche qui cmq non esiste regola fissa ,bisogna vedere con chi ti immergi e dove lo fai,ritorna però il discorso che conoscere il proprio buddy, seconda la mia modesta opinione è essenziale.
Non conta che sia immersione open o meno e qui cito frase del mio vecchio istruttore (l'acqua non è respirabile ne a 3 ne a 100 mt)quindi è giusto non sottovalutare mai anche le immersioni più semplici.
Un buon compagno è una buona cosa anche in un immersione semplice .
C'è chi per una sciocchezza muore in un fosso con 2 dita d'acqua ,quando sarebbe bastato che il primo passante ti avesse alzato la testa di 2 dita.
Ciao Nick [:)]

<blockquote id="quote"><font size="2" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">quote:<hr height="1" noshade id="quote"><i>Messaggio di grongo</i>
<br />Ciao Pick [:)]
Concordo pienamente con quanto asserisci ed in effetti, fai la descrizione del compagno che non solo noi vorremmo in acqua, ma molti altri sommozzatori![:D][:D]
Ma le mie perplessití  hanno un carattere molto più generale...
In pratica, non c'è didattica che non imponga il sistema di coppia (almeno la quasi totalití ) come elemento di sicurezza principale (o quasi), tanto che se vai in un diving per farti una banalissima immersione, anche livello open, sei costretto ad andare in coppia con chi non conosci, ma in coppia!
Ora la domanda è: è giusto imporre il sistema di coppia?
Oppure il sistema di coppia può essere facoltativo?
In pratica, se ci sono condizioni particolari, non sarebbe più sicuro immergersi in solitaria?
Quello che vorrei capire è se l'immersione in solitaria è <b></b>sempre e solo deleteria<b></b>, oppure ha la stessa "dignití " del sistema di coppia, tutto questo, ovviamente, ai fini della sicurezza!!!!
Spero di essere riuscito ad esporre il mio pensiero[;)][;)] che in effetti, data l'ora, potrebbe non risultare molto lucido [|)]
Con simpatia
Grongo
<hr height="1" noshade id="quote"></font id="quote"></blockquote id="quote">
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

SOLITARIA SI...SOLITARIA NO 03/09/2006 13:09 #5

  • ORSO GRIGIO
  • Avatar di ORSO GRIGIO
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 224
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Ciao, dopo anni con il mio buddy con cui ci capivamo al volo, sono rimasto "vedovo". Adesso ne ho un altro, ma sinceramente, sarí  per il mio carattere un pò spigoloso ed il suo, presuntuoso nonostante una manifesta inferiorití  di esperienza e tecnica, non accetta consigli e le poche volte che per farglielo capire, magari facendogli guidare le immersioni, è stato un fallimento con momenti di tensione sia sotto che sopra.Tanto che in 2 uscite che non c'era e visto che io uso reb quindi con profili diversi rispetto al ca dei rec presenti , ho fatto in solitario(non erano le prime volte) e ho finalmente ritrovato una serenití  che mi mancava molto.é sicuramente consigliabile il compagno, ma bisogna essere affiatati, altrimenti è un patire
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

SOLITARIA SI...SOLITARIA NO 04/09/2006 02:17 #6

  • isaac
  • Avatar di isaac
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
ciao a tutti!!
Ho letto quanto avete scritto nel forum, ma non concordo con alcune affermazioni.
Sarí  per la mia esperienza personale o molto più probabilmente per il mio percorso professionale.
Ritengo che il primo punto da prendere in considerazione sia il nostro grado di preparazione e di aquaticití .
Se apparteniamo a quella piccola cerchia di persone che si trovano meglio in acqua che fuori, con centinaia di ore di immersione nelle condizioni + diverse. Bhee allora forse è meglio scendere soli che (male) accompagnati.
Personalmente sono ormai molti anni che scendo da solo, all'incirca da quando ho iniziato a lavorare come guida subaquea nel 1998.
Il percorso che mi ha portato a farlo è stata una semplice riflessione di una di quelle mattine in pieno inverno sul promontorio di portofino con 10 persone in barca. Tutti ottimi sub con interminabili brevetti nel logbook e immersione timbrate per lo + da diving in mar rosso. In un attimo di distrazione ho pensato ma se IO dovessi avere qualche problema chi tra questi ottimi sub sarebbe in grado di riportarmi a casa....???
purtroppo la risposta è stata quasi immediata, la stessa domanda me la sono rivolta molte altre volte, ma la risposta era sempre la stessa.
Stai attento a tutto, non lasciare nulla al caso, sono in pochissimi che possono riportarti a casa.
Da quella fredda mattina sono passati diversi anni e molte altre immersioni, ed esperienze.
Sono ancora dello stesso parere e in tutti questi anni ho trovato poche 2 forse 3 persone con cui faccio immersioni in pieno relax.
Immergersi in solitaria non vuol dire per forza partire da solo e stare tutto il giorno da solo.
molte volte si può condurre un'immersione in un gruppo di 20 persone stando da solo non in coppia o essere in due non vedersi ma sentirsi.

Spero di essere stato chiaro

Isaac
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Tempo creazione pagina: 0.058 secondi

Traduttore