Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: IMBRAGO "QUASI" HOGARTHIAN

IMBRAGO "QUASI" HOGARTHIAN 30/04/2008 14:56 #1

  • maxx
  • Avatar di maxx
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 122
  • Karma: 0
Dopo aver letto varie discussioni sul tema GAV, e per quanto personalmente preferisca imbraghi molto semplici come l' "Hogarthian"/ "DIR" (cioe' formato da una sola fettuccia di tessuto che senza discontinuita' si inserisce nella piastra formando sia gli spallacci che la cintura ventrale, assolutamente senza fastex), tuttavia mi rendo conto che molti, in certe circostanze, si trovano piu' a loro agio con soluzioni di "rilascio"-regolazione rapide.
Quella che voglio qui presentare (la trovate comunque anche nel forum di the decostop, dove l'avevo inserita piu' di un anno fa), e' una soluzione che cerca di salvare gli aspetti positivi del sistema Hogarthian garantendo pero' una maggiore facilita' di rilascio e regolazione (piu' facile da fare che da spiegare):
http://blufiles.storage.live.com/y1pHyIMHsNInAg7sTPZQrK5t1iRXRD6ne25slRuoS2pW21o5bWj-Amipw1-jVTd3Lay0eubEmdZX3k



http://blufiles.storage.live.com/y1pHyIMHsNInAjO5dQS_UqGvJ9RfVJYjMN7Jej-vh2U3s2SEVmYvnJ-jdKbZ27lRm7FqmNc3P7FQCE



- <u>Tutto l'imbrago resta formato da un'unica striscia di tessuto (fettuccia</u>), nessun taglio intermedio
- Semplicemente, su uno o entrambi gli spallacci, durante l'inserimento nella piastra la fettuccia (mantenuta volutamente qualche centimetro piu' lunga del necessario) viene anche fatta passare attraverso una fibbia metallica identica a quella per la cintura (tipo cintura pesi), posizionata nella parte "bassa" dello spallaccio nel particolare modo visibile in foto
- In posizione "immersione" la fettuccia e' ripiegata su se stessa per circa 5-7 centimetri (garantendo cosi' la lunghezza desiderata) e bloccata in questa posizione dalla suddetta fibbia chiusa. Nota che la fibbia si chiude sul tratto "singolo" della fettuccia, il tratto ripiegato e' al di fuori della "bocca" di chiusura.
- In caso di necessita', si puo' aprire la fibbia col risultato di allungare lo spallaccio appunto di 5 – 7 centimetri, per una svestizione piu' facile
- L' indossamento va invece fatto a fibbia gia' chiusa, e non e' quindi piu' facile
- Se il tutto e' fatto su entrambi gli spallacci, abbiamo l'ulteriore comodita' di potere rapidamente regolare la lunghezza del cinghiaggio, utile ad esempio nel caso di sostituzione del sottomuta (o della muta stessa) con altri di diverso spessore.

Non e' ovviamente perfettamente "pulito" come un vero imbrago Hogarthian, ma non e' neppure particolarmente "invasivo" (neppure con le torce di back up sugli spallacci): e' importante che le fibbie vengano posizionate nella parte bassa, molto vicino allo schienalino.
Per quanto riguarda l' esperienza "pratica", ne' io ne' altri amici che hanno successivamente adottato questa soluzione hanno riscontrato problemi : e' pur vero che, usando la tecnica corretta, non e' quasi mai necessaria per la svestizione, ma e' comunque risultata utile un paio di volte che ci si doveva togliere il bibo in acqua con mare piuttosto mosso. Risultata ancora piu' utile cambiando sottomuta o muta (addirittura da stagna a umida) da un giorno all'altro, senza ovviamente avere gia' a disposizione una seconda piastra con imbrago di diversa lunghezza.

A disposizione per eventuali domande (.... velocita' risposta nei limiti del tempo disponibile........) saluti a tutti


Massimo Ceccarani


L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

IMBRAGO "QUASI" HOGARTHIAN 21/05/2008 12:51 #2

  • molly
  • Avatar di molly
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 193
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 0
Ciao, sono del gruppo di Massimo e tutti noi usiamo questa, che chiamiamo la "Modifica Ceccarani"!
Mi spiace che l'argomento sia passato senza commenti, anche perchè, per chi usa questo tipo di configurazione, è la "panacea" di molti fastidi e piccoli problemi!
I puristi, spesso, ci guardano e scuotono la testa.....
By bye M@lly
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

IMBRAGO "QUASI" HOGARTHIAN 21/05/2008 13:36 #3

  • lucats
  • Avatar di lucats
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
interessante..mi fai capire meglio come passi la fettuccia nella cinghia?
ciao e grazie
luca
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

IMBRAGO "QUASI" HOGARTHIAN 21/05/2008 13:44 #4

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1522
  • Ringraziamenti ricevuti 14
  • Karma: 3
Mah, non sono un purista, ma utilizzo un imbrago senza alcun tipo di regolazione. Dopo diverse regolazioni, sono arrivato al punto per cui riesco a togliermi da solo un 12+12 stando in piedi fuori dall'acqua e al contempo a non avere gli spallacci laschi. Serve un po' di pazienza per arrivare alla giusta regolazione e un po' di applicazione nel metodo.
Questo ovviamente non significa che il sistema non funziona, ma semplicemente che al momento non ne ho bisogno (chissí  mai che con la vecchiaia...).
Lorenzo
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

IMBRAGO "QUASI" HOGARTHIAN 21/05/2008 18:27 #5

  • molly
  • Avatar di molly
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 193
  • Ringraziamenti ricevuti 3
  • Karma: 0
Ciao Luca, lascio a Massimo i dettagli, comunque è <u>facile</u> e <u>geniale</u>: la fettuccia passa dentro alla fibbia e sotto i passantini della stessa, quindi nella parte superiore può scorrere o essere bloccata dalla leva della fibbia, permettendo la regolazione e/o l'allungamento, sempre rimanendo un unico pezzo.
Non trovo controindicazioni, voi?

Ciao Lorenzo, noi la usiamo per veloci regolazioni, ad esempio passando dal lago al mare o cambiando tipo di muta/sottomuta, per una svestizione più efficiente e veloce in acqua oltre che per problemi di etí  ;)....
Non sarebbe indispensabile, nonostante l'etí  ;), infatti, <u>fuori dall'acqua</u> è molto agevole togliere l'imbraco. E' un aiuto in svestizione in certe condizioni, gommone, mare non calmo, poca assistenza e per una calzata micrometrica, che in immersioni molto lunghe aiuta a costo 0.
Bye bye
M@lly
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

IMBRAGO "QUASI" HOGARTHIAN 21/05/2008 21:43 #6

  • maxx
  • Avatar di maxx
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 122
  • Karma: 0


Cosi' il "passaggio" dovrebbe essere piu' "chiaro" ... per verificare bastano 20 cm di fettuccia e una fibbia per cintura piombi.

http://blufiles.storage.live.com/y1pHyIMHsNInAgfiNpbh76xk5dboQOfBqJwtbmjf4AtkDauHfc-SeRv2F4pvWaBFlBEB7SnHWPx51Y

Per quanto riguarda la svestizione, confermo che anche l' imbrago Hogarthian "puro", usando la giusta tecnica , non da' praticamente mai problemi.
Per noi pero' il sistema illustrato e' risultato molto pratico quando abbiamo dovuto togliere rapidamente le bombole in acqua (e passarle sul gommone) con mare piuttosto mosso ( parlo di onde "vere").
Comodo poi, come gia' detto, per compensare velocemente un cambio di sottomuta o di muta con altro di diverso spessore ( un minuto, incluso, se si vuole fare i perfezionisti, anche il riposizionamento "ottimale" dei d ring spallacci).

Tutto qui, solo una testimonianza senza alcun tentativo di convincimento ....

Massimo


L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.036 secondi

Traduttore