Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Gas e ipotermia

Gas e ipotermia 01/04/2008 13:09 #1

  • Wobegong
  • Avatar di Wobegong
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 145
  • Karma: 0
Ciao a tutti!
Settimana scorsa, partendo da un discorso di allagamento della stagna (che comunque resta aperto a nuovi interventi e suggerimenti), siamo giunti ad introdurre, grazie a Danilo e Superembolo, le reazioni provocate dall'interazione tra gas respirati ed freddo.
E' noto che, respirando He si disperda calore molto velocemente essendo un inerte altamente conduttore. Questo punto, ampiamente trattato nei corsi, lascia comunque spazio a un dibattito che spero venga a crearsi.

Punto più importante della questione però è, almeno per quanto mi riguarda, <i><b>la reazione fisiologica che l'O2 provoca se respirato in condizioni di ipotermia</b></i>. Sarebbe interessante capire quale tipo di reazione realmente si innesta e quali ne sono i sintomi.
Inoltre per concludere, ritengo sarebbe utile avere qualche dato in più sull'ipotermia, per esempio, almeno con dati statistici, capire quali possono essere le tempistiche in persone che non hanno seguito un addestramento di tipo militare e che sono dunque meno preparati a condizioni di estrema difficoltí .

Spero vogliate partecipare numerosi a questa discussione che ritengo utile davvero per tutti!

Buone bolle
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Gas e ipotermia 01/04/2008 14:14 #2

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1575
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 3
Beh, che dire. Da quanto ne so leggendo in giro, è un fatto che il freddo facilití  l'insorgenza di tossicití  del O2, come si può desumere anche dai nostri manuali. Credo che il freddo riduca anche l'effetto "decompressivo" anche se diventa estremamente difficile valutare di quanto.
Allo stesso modo credo sia difficile trovare dei dati di ricerca fuori dagli unici ambiti dove sia possibile effettuare dei test di questo genere in sicurezza.
Un esempio: per ovviare alle cadute accidentali in acqua, mi sembra che sulle piattaforme petrolifere utilizzino delle tute stagne particolari, dato che senza, una caduta in mare porterebbe alla morte per ipotermia in pochi minuti (pochi quanti?).
vediamo se qualcuno trova dei dati in merito...
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Gas e ipotermia 02/04/2008 07:01 #3

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 448
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Ciao l argomento di cui parli è molto interessante e complesso,ma sembra che tutti sappiano gií  tutto visto che non intervengono,cmq proviamo a dire qualcosa.A meno che non abbiate avuto la fortuna o sfortuna di poter provare la vs. resistenza all ipotermia quello che diciamo è molto soggettivo.In un impatto con acqua fredda a 5° il problema è che vai in iperventilazione rischiando di annegare, il cervello diminuisce il sangue dalle zone periferiche e se hai un problema cardiaco anche piccolo ti viene un infarto.In immersione bisogna vedere quando avviene l allagamento,se siamo nei primi minuti torniamo su e buona giornata,diverso è se avviene verso la fine magari anche fonda.Pensare di gestire una dec completamenti allagati è da matti,e badate bene che queste situazioni non si presentano a lavoro,li cè sempre un posto asciutto dove fare dec.quindi credo che la cosa interessi più voi che chi lo fí  per lavoro(forse è per questo che i veri professionisti presenti sul forum non intervengono).Cmq per quanto riguarda il fatto che il freddo aumenti la tox dell ossigeno(di questo non ne sono sicuro)forse incide sulla tolleranza,sono sicuro invece, che in acqua fredda la richiesta è minore quindi qui ci sarebbe d aprire un altro argomento,personalmente inizierei la dec(adesso spero non apriate altra polemica)ad Ox gií  dai 12(vedi tempi di permanenza fondo e pp della mix che ho respirato)e taglierei in due la deco(mica sarò tanto sfortunato d avere la rottura proprio alla fine)cmq ora devo andare a lavoro se volete parliamoci tramite mail,perche qui c è ancora TROPPO da dire e anche sulla conduttibilití  termica dell elio ci sono cose che forse non tutti sanno(i professionisti si, ma continuano a tenere i segreti) Buona giornata.Per quanto riguarda le tabelle esistono ma parlano di sopravvivenza di un corpo in acqua fredda che se ti interessano te le dico,ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Gas e ipotermia 02/04/2008 12:41 #4

  • Wobegong
  • Avatar di Wobegong
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 145
  • Karma: 0
Grazie ragazzi per la partecipazione e per le risposte e grazie superembolo per i suggerimenti e le considerazioni. Le tabelle mi interesserebbero, se puoi mandamele via mail.
Buon lavoro

Buone bolle
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Gas e ipotermia 02/04/2008 13:06 #5

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 448
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Di niente,se non sbaglio tuo fratello ha il mio numero se vuoi chiamami.Le tabelle forniscono soltanto temperature e reazioni che ha il corpo cmq se vuoi le mando.Per quanto riguarda le tute esistono ma si usavano solo per trasporto con elicottero,per cadere in mare da una piattaforma devi essere scemo o devi buttartici,sono scomode vanno messe sopra gli abiti e lavorarci è quasi impossibile. Il tempo di sopravvivenza nei mari del nord è intorno ai 4 minuti vestito,con la tuta puoi arrivare a 10.Ora si lavora con le mute ad acqua quindi anche il problema dell ipotermia è quasi nullo hai una in neoprene sotto e se si rompe l acqua calda arriva sempre aiutando parecchio.Spero di esserti stato d aiuto ciao e buona giornata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Gas e ipotermia 02/04/2008 13:13 #6

  • Wobegong
  • Avatar di Wobegong
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 145
  • Karma: 0
Se hai tempo mandamele pure che credo sia comunque utile conoscere le reazioni in rapporto alle temperature!
Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.035 secondi

Traduttore