Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Standard o selezione fisica?

Standard o selezione fisica? 13/03/2008 09:16 #1

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1566
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 3
Ciao. Ultimamente ho letto diversi interventi che più o meno girano intorno all'argomento di questo post.
Tanto per scaldare un po' gli animi, vi chiedo:
Secondo voi, cosa dovrebbe insegnare un corso tecnico (trimix - diciamo entro i 70 mt) inteso come capacití  di base e come dovrebbero essere "selezionati" i "brevettandi"?
Ci sono diversi criteri di selezione, dai corsi "commerciali" dove basta avere un certificato medico e qualche timbro su dei pezzi di carta foino alle selezioni "fisiche" delle forze armate; cosí¬ come ci sono diversi tipologie di esercizi e di capacití  minime da soddisfare, a partire dall'assetto, alla configurazione delle attrezzature, alla gestione delle emergenze, etc.
Aspetto le vostre opinioni, sperando nel rispetto di quelle degli altri.
Ciao. Lorenzo
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Standard o selezione fisica? 15/03/2008 23:05 #2

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 448
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Ciao Lory, credo di averti risposto in privato ma se vuoi lo faccio anche publicamente.Ti prendi tu la colpa se i tuoi amici si risentono. Forse(molto forse)hai ragione nel dire che sbaglio dando del coglione a chi la pensa in maniera diversa,ma mentre le mie uscite vengono spiegate gli altri fanno battute e filastrocche.Se per esempio dico che puoi respirare ox a pp sup a 2(deve esserci un motivo)non posso sentirmi dire è sbagliato perchè si muore. Se per voi è sbagliato non fatelo ma non dite non si può fare nenche si immagina le cose che non si possono fare e si fanno abitualmente stando in sicurezza.ESEMPIO non vi sembra che tessuti di un ragazzo allenato di 24 o 25 anni possano assorbire e rilasciare in maniera diversa rispetto a uno di 60 anni che non muove una paia e si fuma 30 o 40 sigarette al giorno?Allora perchè devono avere gli stessi tempi?Cmq qui siamo tutti bravi e penso che quello che succede a livello di emosaturazione lo sappiamo tutti. ciao e buona notte
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Standard o selezione fisica? 16/03/2008 11:28 #3

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1566
  • Ringraziamenti ricevuti 15
  • Karma: 3
Come sai, una didattica deve pensare a tutti, anche se, per fare un assurdo, nel caso che hai presentato tu, forse, secondo me si sbaglia.
Un certo livello di preparazione e di attenzione fisica, ci vuole nella vita di tutti i giorni, figuriamoci per andare a xxxx metri (fate vi la cifra). Ecco quindi che mi pongo la domanda:
uno che si fuma 40 sigarette al giorno e lavora al telefono, è fisicamente adeguato per delle immersioni tecniche? Siamo certi che non sia un inutile rischio per la sua e la nostra salute?
Sui nostri manuali, sono previsti degli esercizi che dovrebbero farci pensare, ed il rispetto anche di questi standard dovrebbe essere tassativo.
Per superembolo:
La PpO2 sopportabile in immersione non è scienza esatta. Avendo a disposizione le adegate attrezzature, (granfacciale, assistenza, etc), tutti potremmo elaborare dei profili di risalita con PpO2 elevata (per periodi limitati), ma con l'erogatore e solo con il proprio compagno cha ha i nostri stessi problemi, secondo me diventa un rischio troppo elevato.
però possiamo riprendere il discorso...
Lorenzo
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.056 secondi

Traduttore