Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: considerazioni di un open diver

considerazioni di un open diver 28/07/2010 18:32 #7

  • pivello
  • Avatar di pivello
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Grazie a tutti per la simpatia e disponibilití  con cui mi avete accolto, continuerò a seguire il blog con entusiasmo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

considerazioni di un open diver 28/07/2010 18:42 #8

  • pivello
  • Avatar di pivello
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Spero di non aver gettato un'ombra troppo cattiva sul diving con cui mi sono brevettato.
Il corso, sponsorizzato da un negozio di attrezzature, si è svolto con i limiti loogistici che ho descritto, ma il mio istruttore era una persona molto seria e preparata, che ricordo con piacere; nei limiti del possibile (eravamo in tanti) ha fatto quello che ha potuto per insegnarci bene. Dopo il bretto ha pure organizzato un'altra immersione, ma purtroppo io nel frattempo mi ero trasferito per lavoro e non ho potuto partecipare.
Ciao a tutti


<div class="quote"><i>Messaggio di darcan99</i>
<br />Ciao xxxxx, benvenuto nel forum.
Rendersi conto dei propri limiti e criticare i propri errori sono le qualití  fondamentali che permettono ad un sub di andare avanti e di migliorare.
Tutti i sub sono stati principianti, nessuno è nato con le pinne ai piedi (anche se qualcuno cerca di farcelo credere [:)]), quando inizi è tutto nuovo ed è una delle parti più emozionanti della tua carriera, il primo respiro nell'acqua salata difficilmente si dimentica.
"La subacquea non è per tutti", è vero infatti io metterei alla porta arroganti e superuomini.
Come in ogni cosa bisogna 1% di ingegno e il 99% di perseveranza e l'umiltí  di non prendere i traguardi come punti di arrivo bensí¬ come punti di partenza.

Quando ho letto la storia del tuo corso open, mi è tornata in mente la mia, io stavo per mollare tutto dopo la fine del mio corso di primo livello, proprio perchè dopo che mi hanno consegnato quell'ambito plastichino, ci hanno completamente abbandonato, nessuno che ci abbia mai detto: <<Ok ragazzi, visto che siete principianti brevettati, perchè non andiamo a fare tutti insieme una bella immersione per iniziare ad acquisire esperienza?>>
e invece no, come dici tu se vuoi fare esperienza devi rivolgerti ad un diving, dove non conosci nessuno, non sai come funziona, non sai chi sarí  il tuo compagno!!!! una tragedia in pratica.

Alla fine decisi di fare di testa mia e mandarli a quel paese, mi sono cercato una scuola con un gruppo attivo con cui affiatarmi ed andare in acqua, persone di cui mi fidavo e da cui cercavo di imparare il più possibile osservando, discutendo senza mai prendere tutto per oro colato. Poi ho continuato sempre ad aggiornarmi con libri e riviste di settore, a sperimentare in acqua bassissima disposizione attrezzatura e tecniche varie.

Quindi segui la tua strada, cerca un gruppo o un compagno con cui affiatarti e fare esperienza, guarda con occhio molto critico i diving perchè spesso, troppo spesso, il loro unico scopo è quello di fare soldi con il minimo dell'impegno.

In bocca al lupo per il tuo inizio di carriera
Saluti



</div class="quote">
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

considerazioni di un open diver 28/07/2010 22:44 #9

  • Subdelmonte
  • Avatar di Subdelmonte
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 14
  • Karma: 0
Benvenuto anche da parte mia.
Mi permetto, dal basso della mia limitata esperienza, di darti un suggerimento. Non so dove tu abiti e se ti sia logisticamente possibile, ma qualora lo fosse, una buona idea potrebbe essere di introdurti in un gruppo che pratica abitualmente subacquea nei laghi. Sono ambienti solitamente mossi da grande passione e condivisione, praticamente sempre estranei alle logiche dettate dalla ricerca del profitto economico.

Quanto alle tue apprensioni, le comprendo pienamente. Quando ho iniziato ad andare sott'acqua, mi avevano convinto che tutto potesse essere affrontato senza problemi, adottando un atteggiamento sempre coraggioso e proattivo (il motto era: Dive today!!) e, ciò che è peggio, io c'avevo creduto. Insomma, alla 26esima immersione della mia carriera mi hanno dovuto infilare in una camera iperbarica; ciò non perchè la subacqua per i principianti sia pericolosa in sè, ma perchè in un'unica immersione ero riuscito ad inanellare una lunga serie di cappellate e sbruffonate inenarrabili (rischio che tu non corri in funzione del buon senso che, diversamente da me allora, ampiamente denoti). Ora, anche in funzione di quella esperienza, credo di essere un sub migliore e sono appassionato della subacquea anche più di allora.
Quanto sopra per sottolineare che tu vivi frustrazioni che hanno vissuto molti bravi subacquei ad inizio carriera, ma che con dedizione e buon senso hanno non solo superato, ma ad oggi ricordano con piacere (e magari anche con un pò di nostalgia) come una fase fondamentale della loro formazione
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

considerazioni di un open diver 28/07/2010 22:55 #10

  • danilotek
  • Avatar di danilotek
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 318
  • Karma: 1
ciao lorenzo e grazie per la tua considerazione e anche tu non sei da meno[;)]
sarí  ora di farci anche noi qualche tuffo insieme!!!

x pivello.
con la tua precisazione non denigri nessuno purtroppo è un dato di fatto e ne abbiamo parlato a lungo in questo forum, dei problemi che a volte si riscontrano in diversi diving.
tutto questo è solo costruttivo e magari chi gestisce un diving ne può trarre vantaggio, organizzandosi in modo migliore se necessario per ovviare a certe problematiche.
come vedi hai avuto abbastanza risposte da persone credimi molto serie e preparate e qui da noi "TSA" quando uno si presenta nel giusto modo come hai fatto tu gli aiuti non mancheranno mai.

ciao e buona serata a tutti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

considerazioni di un open diver 28/07/2010 23:30 #11

  • poseidon
  • Avatar di poseidon
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 243
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -4
Ciao anche da parte mia.

Io ti do solo un consiglio, rivivendo quello che ho vissuto io.

Impara fin da subito, che il tuo compagno d'immersione SEI TU STESSO.

So che è l'opposto di quanto si insegna al corso open.

Ma fidati. E' un atteggiamento mentale che ti sarí  utile per sempre.

Non ti sto dicendo di immergerti da solo, non fraintedermi.
Ma anche se sei circondato da 10 sub, tu PENSA DI ESSERE SOLO e di dover cavartela da solo.
Nelle tue prime immersioni sarai a 10m, ma poco importa.

Non pensare mai che "tanto c'è il compagno" o "tanto c'è la guida".

Questa FORMA MENTIS, ti potrí  salvare la vita.

Tanti tanti auguri
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

considerazioni di un open diver 29/07/2010 00:27 #12

  • Baron Gautsch
  • Avatar di Baron Gautsch
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 560
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: -1
ciao Mauro,ho molto apprezzato la tua testimonianza.[;)]
E' triste vedere come i minimi margini di guadagno del mondo della subacquea costringano anche brave persone(prendo x buone le tue valutazioni) a scadere cosí¬ di qualití .

Il tuo racconto mi fa ricordare alcuni corsi di alpinismo fatti ormai parecchi anni orsono:facevi il corso, il minimo necessario, poi andavi a scalare in montagna (roccia o ghiaccio) se nn ti ammazzavi piano piano capivi delle cose e potevi anche diventare un alpinista prudente e bravo, altrimenti x tutti eri solo lo"sfigato di turno" oppure "poveraccio un pensiero alla famiglia"...stronzate!! [:(!][:(!][:(!] (perdona admin mi è scappata[V])

ma ci vuole tanto a capire che addestrare un subacqueo soprattutto ai primi livelli è qualcosa di + di fargli svuotare la maschera 1/2 volta o portarlo in giro x le immersioni di corso tenendolo x la rubinetteria[?]Un principiante è un principiante, mica un demente!vogliamo dargli la possibilití  di ADDESTRARSI[?] di crescere facendo esperienze compatibli con il suo addestramento, di essere seri dicendogli "questa immersione x ora nn è adatta al tuo addestramneto" "quest'altra è ok x te ma presta attenzione a questo o a quest'altro"

la logica del solo guadagno io la rifiuto x insegnare subacquea![:(!]
Mauro cerca insegnanti seri veramente, e poi amici equilibrati con cui andare in acqua:le basi x crescere sano da quello che scrivi le hai gií . x qualunque consiglio ti possa servire scrivimi quando vuoi.
buoni tuffi[;)]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.050 secondi

Traduttore