Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: considerazioni di un open diver

Re: considerazioni di un open diver 03/03/2012 18:09 #25

  • diveitaly
  • Avatar di diveitaly
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 177
  • Ringraziamenti ricevuti 7
  • Karma: 0
Ciao Pivello un saluto anche da parte mia, so che il tuo post è molto vecchio , ma spero che tu segua ancora questo forum e soprattuto che ti immerga ancora. Leggendo il tuo racconto , quando sono arrivato al punto dell'esame , ho capito l'andazzo come andava.... Il problema a mio giudizio comincia dal corso, Non mi permetto di giudicare come su come si è svolto, ma mi permetto di giudicare come si è svolto l'esame. L'esame è la parte piu' delicata corso, è quello che ti fa capire se l'allievo ha ragiunto le abilita' richieste dagli standard della didattica, oppure no. Gli allievi non sono mai tutti uguali, c'è il rambo che gli puoi far fare l'entrata in acqua col salto mortale all'indietro alla prima uscita e c'è lo zuccone che deve ripetere l'entrata a passo da gigante 20 volte, ma non importa alla fine entrambe devono essere almeno al livello richiesto dagli standard. Far fare l'esame in gruppo non puo' fare uscire le debolezze dell'allievo sotto esame e quindi , non si è in grado di sapere se è il caso di respingerlo per un ulteriore periodo di corso oppure promuoverlo. Il mio Istruttore che era un caro amico e collega, e che un male se l'è portato via anzitempo diceva sempre che il brevetto te lo dava quando raggiungevi gli standard , e l'esame lo faceva fare da solo con lui e i suoi divemaster , mettendo l'allievo sotto una pressione psicologica fortissima, spesso degli allievi venivano respinti , ma non era un disonore , gli faceva fare dei supplementi di esercizi su quello che era insufficiente e lo portava a livello degli standard.Cè da dire che molti dei suoi allievi sono diventati col tempo istruttori divemaster e techdiver.E' un modo piu' serio di lavorare con lo scopo di formare e non solo di guadagnare.Ormai il brevetto ce l'hai in tasca , iscriviti a un club subacqueo e cerca di trovarti un compagno esperto, magari un rescue o un divemaster che ti puo' far fare un po' di immersioni con tuti i crismi e soprattutto se hai un computer, mettilo via , almeno per le prime 100 immersioni impara a usare il cervello e le tabelle , il computer atrofizza la mente del sub e specie per i principianti è poco formativo.Io ho acquistato il mio primo computer con oltre100 immersioni e dopo il corso advanced nitrox diver.Piuttosto prenditi un bel profondimetro/timer digitale che ti dice il rateo di risalita. Buone immersioni!!!!
<°)((((((>< DIVEITALY ><))))))(°>
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.099 secondi

Traduttore