Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: cara desire......

cara desire...... 15/04/2009 18:53 #25

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 436
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
ciao,questa volta non volevo veramente riprenderti,è giusto quando dici che che l ox è pericoloso se respirato ad errate profondití ,ma non produce nessun effetto narcotico,passato il limite di sopportazione porta ad una iperossia che se avrai la fortuna di vedere è simile ad un attacco epilettico,però anche qui si dovrebbe aprire un discorso un poco più complesso perchè quando si dice l ossigeno diventa tox è sbagliato,l ox non è tox è la pp alla quale viene respirato che lo rende tale,per farti un esempio se ho una bombola di ox al 100% e me la respiro in superfice non può farmi che bene,(se serve) , l ox è come l antibiotico fa bene quando serve,altrimenti è inutile,se la stessa la respiro a 20metri dopo circa 10 12 minuti a seconda del soggetto (se sto di più tutti) avrò i primi problemi,perchè la stessa mix se respirata in sup fí  bene e in profondita mi porta ad un avvelenamento da ox? Chidilo al tuo istruttore potrebbe essere una domanda interessante
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

cara desire...... 15/04/2009 21:43 #26

  • pick
  • Avatar di pick
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 205
  • Karma: 0
<div class="quote"><i>Messaggio di superembolo</i>
<br /> ma non produce nessun effetto narcotico .

[<font color="red">b]</b><font color="red"></font id="red">ne sei sicuro? .</font id="red">

se avrai la fortuna di vedere è simile ad un attacco epilettico,

<font color="red"><b></b><font color="red"></font id="red">Sei che botta di cu*o ?</font id="red">


l ox è come l antibiotico fa bene quando serve,altrimenti è inutile,

<font color="red"><b>Evidentemente non hai alcuna nozione di medicina .[/b]</font id="red">

</div class="quote">
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

cara desire...... 16/04/2009 07:03 #27

  • superembolo
  • Avatar di superembolo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 436
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
sicuro che respirato sotto pressione non produce effetto narcotico,fortuna perchè invece di dire credo che succeda questo o quello(come fanno tutti) puoi dire SUCCEDE questo e quello come posso dire io,non so quale siano le tue conoscenze mediche(ma forse è meglio che continui a fare il pornoattore)se vuoi dire qualcosa dilla ma riporta situazioni in cui puoi dimostrare quello che dici perchè per sentito dire si può parlare di tutto.Se sei tanto preparato in campo medico dovresti sapere che il ns organismo deve necessariamente avere ox in percentuali comprese tra(dillo tu che fai il medico)perchè altrimenti a pressioni inferiori (dillo sempre tu) e superiori a(riempi gli spazi vuoti)l cosa succede?Perchè?saprai certamente che l emoglobina(sei medico)cede ox a cellule ma invece di legare con CO2 lega nuvamente con Ox(stiamo arrivando all iperossia)parte di ox alimenta cellule altra entra in soluzione nel plasma secondo una legge che tutti voi conoscete,o no?queste sono cose sicuramente difficili per uno come me che non ha nessuna conoscenza medica(per uno come te invece....) quindi ti sarei grato se ci spiegassi come avvengono gli scambi gassosi e perchè ,nel caso di iperossia l ox invece di legare con CO2 lega nuovamente con Ox,poi visto che ho la fortuna di parlare con un medico,spiegami perchè in saturazione si potrebbe avere un iperox anche a pp non elevate0.5millibar.Certo di una tua risposta ti auguro una buona giornata
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

cara desire...... 16/04/2009 08:36 #28

  • poseidon
  • Avatar di poseidon
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 242
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: -4
Vorrei dire la mia, magari sbagliando.

Superembolo ha ragione.

Da quello che so, non è l'ossigeno come elemento chimico in se ad essere narcotico, ma è quello che produce in certe situazioni.
A elevate pressioni parziali (non so quali), in particolari condizioni di respirazione (quindi in particolari scambi gassosi), l'ossigeno si lega chimicamente con l'azoto formando ossido di biazoto o protossido d'azoto, N2O. Questo gas, detto anche gas esilarante, è molto molto narcotico e "spiegherebbe forse" la famosa botta di narcosi.
Scendendo in profondití  infatti, la prima componenete di narcosi dovuta all'azoto sarebbe abbastanza lineare (a spanne, diciamo che a 30m ho narcosi 1, a 40 narcosi 2, a 50 narcosi 3.......), ma tutto di colpo arriva la botta, dovuta un mix di N2O e CO2 e la narcosi va a 10......ho sparato delle cifre tanto x fare un esempio.

La tossicití  da ossigeno, ben studiata e conosciuta da chi fa saturazione (non è il mio caso, ma di qualcuno qui sicuramente),
è tutta un'altra cosa.
E' soggettiva, come del resto quella d'azoto, dipende da molteplici fattori......caldo/freddo, saturazione/ricreativa, in acqua/all'asciutto.........
Perchè in deco è ormai tassativo 1,6 PPO2 e in iperbarica, senza nessun test, cacciano le persone a 2,8? (anche per terapie non subacquee).

L'argomento è spinoso, ma chi sa veramente, dovrebbe a mio avviso "divulgare" il suo sapere.

Per desirè: con la ca@@ate che spari, forse è meglio che prima di voler fare l'istruttrice aspetti ancora qualche bell'anno e qualche centinaia di immersioni in più. E' un consiglio vero, non offenderti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

cara desire...... 16/04/2009 10:02 #29

  • Wobegong
  • Avatar di Wobegong
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 145
  • Karma: 0
Ciao a tutti.
Mi permetto di fare una piccola aggiunta (anche se sarebbe meglio che ci pensasse un medico!) a quanto giustamente detto da poseidon in merito all'azione del protossido d'Azoto e ad suo rapporto con la narcosi. Sembrerebbe che il gas, interagendo con le membrane delle cellule nervose del cervello, alteri la comunicazione intracellulare a livello delle sinapsi. Da questa "interferenza di segnale" dipenderebbe l'effetto narcotico dell'N2O.
Buone bolle
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

cara desire...... 16/04/2009 11:56 #30

  • desire
  • Avatar di desire
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 23
  • Karma: 0
Carissimo Poseidon, le mie conoscenze in merito,come ho sempre affermato sono scarse in merito di tecnica ,e se hai letto i miei precedenti post l'intento di divenire istruttrice era sottinteso che si riferiva alla ricreativa! eppoi mi dispiace per te ma io di immersioni ne ho eseguite davvero tante,però sempre con contesti "limitati" i miei tuffi non vi fanno pensare .Sono entratain questo forum chidendo iformazioni sulla deco a "memoria" perchè mi domandavo chi ne fosse il primordiale promotore..io eseguo immersioni semplici max 50 -60 mt con tempi di fondo a secondo della pianificazione max 30,40 minuti di fondo,e i mei gas decompressivi sono il nitrox 50 , ed ossigeno O2 da respirare a 6 metri per almeno 2 cicli da 6 minuti(altrimenti non serve a niente)
in queste immersioni io effettuo la deco a memoria.....non ho il computer subacqueo soltanto un profondimetro che mi fornisce le informazioni necessarie riguardo profondití  e sopratutto il tempo di fondo,che poi per me è quello la sostanza della decompressione...ragazzi ripeto io insinuo domande sul vostro forum, perchè ritengo importante discutere le varie possibilití  e le conoscenze in merito credo sia importante sapere e conoscere anche altri punti di vista
è bellissimo ragionare tranquillamente la subacquea secondo me non dovrebbe essere una frenetica competizione ma un continuo interesse molto affascinante
p.s. comunque non conosco Pick ..non sò se è un medico o cosa...ma vi chiedo di informarvi in proposito....io ho letto che anche l'ossigeno è narcotico..ma posso anche aver carpito qualcosa che è assolutamente falsa!.....(speriamo di nò) ih
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.073 secondi

Traduttore