Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: consigli dagli esperti

consigli dagli esperti 26/11/2006 21:26 #7

  • roche
  • Avatar di roche
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 457
  • Karma: 0
Ma KiKi, se ti senti sola e triste, puoi sempre contare sulla spalla di un giovane accompagnatore come me.
Sia in acqua che a tavola (non mi spingo oltre...) posso essere di compagnia!

Anzi per non fare un torto ad Egidio, lascio a lui il piacere di guidarti nei freddi laghi, e mi offro come accompagnatore per i caldi e salati mari...

PS: appropox, torno alla ribalta con la ricerca di compagni\e di viaggio per una crociera nei mari caldi, destinazioni da scegliere!
posterò.....

ciaooo

roche
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

consigli dagli esperti 22/12/2006 21:28 #8

  • maverick981
  • Avatar di maverick981
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 12
  • Karma: 0
non vorrei essere polemico. ma a parer mio la ragione vuole che prima si segua un corso e poi ci si cimenti in un determinato tipo di immersioni. questo soprattutto perchè troppo spesso, specie negli ultimi tempi accadono incidenti, spesso fatali, che coinvolgono presunti "sub esperti", ma che in realtí  non sono altro che sub della domenica che superano <u>sistematicamente e costantemente</u> i limiti dettati dal loro addestramento e dal comune buon senso, e come unico risultato la comunití  subacquea sia tek che rec ne riceve un'ingiustificata cattiva luce, quando invece è uno sport che se praticato con la testa è più che sufficientemente sicuro.
Premesso questo non credo sia un ragionamento responsabile nè tantomeno sensato dire prima mi tuffo a -60 mt con un brevetto deep padi, che assolutamente non ci prepara a quel tipo di immersione, e poi forse...si..perchè no...seguo un corso ad hoc per imparare a gestire deco e emergenze. e fino ad oggi? immagino che meravigliose deco affidandosi ciecamente al computer!!!! e questo sarebbe imergersi "con rispetto e timore"? ah beh...allora siamo a posto!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

consigli dagli esperti 23/12/2006 07:49 #9

Ed in 200 immersioni non hai ancora capito che è molto rischioso andare a -60 in aria?
Penso che il tempo dei pionieri sia gií  terminato da tempo ormai e che la vita è fatta per essere vissuta e non messa a repentaglio ogni qualvolta che ci si vuole divertire.
Per Dio santo oggi esistono miscele che ti permettono di affrontare quelle cuote ed oltre con un ampio margine di sicurezza cerchiamo di usarle.
Toglimi una curiosití , che vai a fare a -60 al lago che non c'è nulla da vedere?
Personalmente pur avendo una discreta esperienza come subacqueo quelle quote con aria le avrò raggionte due o tre volte al massimo e non per mia volontí  ma dettate dalla situazione corrente.
Comunque mi associo ai consigli degli amici che ti hanno scritto prima di me. Cerca di darti da fare ad imparare a scendere con le miscele giuste frequentando corsi appropriati e vedrai che quello che ora ti pare un traguardo potrí  trasformarsi in un punto di partenza per altre nuove ed interessanti esperienze .
Cia e buone feste
Antonio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

consigli dagli esperti 23/12/2006 13:59 #10

  • eSUBerante
  • Avatar di eSUBerante
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 68
  • Karma: 0
beh....non per fare l'avvocato buonista ma mi sembra che ZUZZU chiedesse proprio informazioni sul miglior percorso formativo da affrontare per modificare il suo approccio alla subacquea, non credo stesse cercando approvazione per come svolge quelle immersioni adesso [B)]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

consigli dagli esperti 23/12/2006 14:03 #11

  • Wobegong
  • Avatar di Wobegong
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 145
  • Karma: 0
Ciao a tutti!
Certamente scendere a -60 non è la cosa più sicura che si possa fare, indipendentemente dal brevetto di cui si è in possesso; ciononostante non demonizzerei Zuzzu, anche perchè, purtroppo, non sempre durante i corsi rec si incontrano istruttori in grado di trasmettere i quei fondamentali consigli che consentono di approcciarse l'immersione con lo spirito particolarmente prudente che spinge tutti noi a lasciare l'aria entro i 40 - 50mt. Io credo però che la decisione di avvicinarsi alla tecnica sia molto positiva, di conseguenza non demonizzerei Zuzzo per le passate immersioni ma anzi, lo incoraggerei per le future, facendo in modo di effettuarle con adeguato gas e giusta preparazione!

A proposito..carissimo Antonio, da ciò che scrivi mi sembra che tua sia prevalentemente un sub d'acqua salata. Certamente il mare è il più bel posto dove immergersi, sfortunatamente però, per "ciuccianebbia" milanesi come me, è anche abbastanza lontano. Per questo motivo effettuo la maggior parte dei miei tuffi nelle acque del lago di Como e ti posso garantire che, pur non essendoci vivacissimi pesci colorati nè acque cristalline, ogni immersione ha il suo fascino, vuoi per i vari relitti di barche e macchine, vuoi per la profonda introspezione che il lago coniclia, vuoi per il rapporto molto più stretto che si instaura con il compagno d'immersione o per le innegabili emozioni che da il nero profondo in cui ci si immerge. Ripeto, il mare sarí  sempre il posto migliore dove "emettere bollicine", ma anche il lago ha qualcosa da dire...provare per credere!

Buon Natale a tutti!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

consigli dagli esperti 23/12/2006 16:44 #12

  • ZUZZU
  • Avatar di ZUZZU
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 28
  • Karma: 0
Grazie comunque per la vostra calorosa partecipazione sull'argomento e i consigli sinceri dati da molti.
Come giustamente detto da eSUBerante[:)], avevo solo cercato consigli da sub più esperti di me; ma i consigli di chi si immerge solo nel caldo e trasparente mare e di chi mi chiede "cosa vado a vedere" a 60m al lago, quando il lago lo ha visto forse solo in fotografia.........lasciano il tempo che trovano[V]. Le immersioni sulle pareti nord del lago di Garda (Tempesta, Tremosine, Calcarolle, Spiaggia delle lucertole.........) danno a mio giudizio delle emozioni uniche......sei solo tu, il tuo compagno e la "natura selvaggia" della roccia che sprofonda nel lago. Ovviamente non ci sono i colori e i pasci del Mar Rosso, Maldive e Mediterraneo (posti che ho visitato) ma............NON TOCCATEMI IL LAGO!!
Per quanto riguarda i corsi ho contattato MARCO BENVENUTI che è proprio di Trento ed è un "DRAGO".
Il percorso formativo per il TRIMIX mi ha spiegato essere lungo (almeno due anni), impegnativo (non basta cambiare l'aria con una miscela respiratoria diversa) e continuativo (non si possono fare 10 immersioni in trimix all'anno). Per questo motivo, anche a parere suo, è più sicuro chi si immerge settimanalmente ad aria a 50-60m con deco ben pianificata di chi si vanta di immergersi in trimix e fa 20 immersioni l'anno!!!!!! O ti immergi sempre o quasi in trimix o il pericolo è alle porte.
Cosa ne pensate?
Spero di aver scatenato una mega discussione natalizia!!!!
AUGURONI A TUTTI VOI
BUON NATALE
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.060 secondi

Traduttore