Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Immersione spelosub

Immersione spelosub 17/05/2007 17:04 #1

  • pit61
  • Avatar di pit61
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 272
  • Karma: 0
Come da richiesta di diversi amici del forum che mi hanno esortato a segnalare gli sviluppi esplorativi speleosubacquei della Grotta di Locoli nella provincia di Nuoro comune di Siniscola riferisco l'esito dell'esplorazione di domenica scorsa .
Gií  diverse settimane prima avevamo cercato di portare avanti il programma e per ben due volte avevamo dovuto desistere perchè dopo una faticosa progressione in grotta, sino ad arrivare all'acqua, con tutta l'attrezzatura in spalla ,abbiamo trovato il livello pericolosamente alto :anche di 7/8 metri + del normale : Tutto ciò a causa di forti pioggie che hanno caratterizzato il mese di aprile in Sardegna e che hanno creato inusuali (per il periodo)fenomeni di piene sotterrranee. Perciò tutto il gruppo ha deciso di aspettare che smettesse di piovere per almeno una settimana al fine di far drenare un pò di acqua dall'interno della cavití  . All'interno ben fissate ad una robusta corda avevamo lasciato sia le bombole di Pietro che di Pierpaolo , non senza qualche apprensione che nel frattempo qualcuno avesse potuto asportarle o anche che piene di una certa violenza potessero portarle via. Alla fine domenica 13 maggio alle ore 10.00 ci troviamo tutti nella radura sita a poche centinaia di metri dall'ingresso della Grotta di Locoli . Sono presenti Pierpaolo del Gruppo speleo Oristanese, Fabio, Fabiola e Matteo del gruppo Speleo Sassarese, Mario e Paoletto dello Speleo Club Nuoro e Paola, Pietro e Checco del Gruppo Grotte Nuorese. In circa un'ora di progressione si arriva all'inizio del Sifone denominato S1 e recuperate le bombole lasciate, i sub si preparano a montare le attrezzature . Qui la prima sorpresa in quanto una bombola di Pierpaolo e una di Pietro hanno perso un pò di aria all'interno trovandosi rispettivamente a 180 e 140 bar . Bisognerí  fare attenzione al rispetto della regola dei terzi . I sub hanno deciso di portare dentro anche un pesante palanchino ,opportunamente reso neutro da Fabio con l'usilio di palle galleggianti, per poter fare un lavoro all'interno del primo lago . Pietro porta anche la telecamera per poter documentare l'immersione .Si parte per l'immersione alle 13.00. I compiti sono cosí¬ stabiliti : Fabio e Pietro arriveranno al lago interno dopo l'S1 e Fabio proseguirí  sagolando il successivo Sifone 2 (S2) , nel frattempo Pierpaolo rileverí  definitivamente l'S1 . All'arrivo nel lago successivo Pietro e Pierpaolo con l'usilio dell'ingombrante palanchino dovranno cercare di spostare dei grossi massi situati a circa metí  lago interno che costringono i sub a togliere tutta l'attrezzatura , portarla dopo l'ostruzione e rivestirsi per proseguire per l'S2. Quando Fabio ritorna da aver sagolato l'S2 Pietro e Pierpaolo sono ancora intenti a cercare di spostare i massi della famosa "dighetta" . Con l'aiuto di quest'ultimo si riesce alla fine a creare una piccolo canale "navigabile" che consentirí  in futuro ai sub di transitare . A quel punto Pietro e Pierpaolo decidono di fare un salto sino al secondo lago, rilevando una direzione di massima del secondo sifone mentre Fabio che aspetta nel primo lago stenderí  la sagola guida in modo da misurare con esattezza l'estensione del primo lago . Nel secondo lago posto quindi tra S2 ed S3 Pietro nota(essendoci stato l'ultima volta 2 anni prima) che l'altezza della duna di sabbia posta sul lato dx è aumentata di almeno 3 metri . Secondo i sub si può ora organizzare un campo all'interno in modo da poter fare base avanzata per una successiva esplorazione del difficile (fondo e lungo) S3. Si rientra quindi al primo lago e riunitesi con Fabio i tre spelosub ripercorrono in direzione inversa il primo sifone . Si esce dall'acqua alle 16.15.
Conclusioni .
Dalla esplorazione si è finalmente chiarito che l'andamento dell'S1 è, rispetto a rilievi passati, e anche alle esplorazioni dei francesi, in direzione Nord (e non NE)e perciò in pratica attraversa sottoterra il piazzale sterrato dove parcheggiamo le auto fuori dalla grotta . Dai rilievi campione dell'S2 pur non avendo una direzione precisa si è capito che l'andamento si attesta inorno ai 270/280° e perciò ritorna verso la grossa frattura di faglia che scende dalla montagna del Montalbo(esternamente) . Congiungendo infine il ramo laterare aereo esplorato e rilevato a gennaio da Pierpaolo e Pietro alla fine dell'S1e quindi alla destra del primo lago, si scopre che si attesta proprio sotto la codula che dallo spiazzo summenzionato va in direzione N/E ed infatti a 50°: delle squadre esplorative esterne proveranno a cercare delle cavití  anche da disostruire che possano permettere di bypassare il primo sifone. E' anche importante che in futuro i sub potranno arrivare al lago e proseguire per l'S2 senza dover uscire dall'acqua per poter scavalcare la "dighetta" . Tempo permettendo le prossime settimane si cercherí  di rilevare bene l'S2 e sagolare il ramo laterale alla parte aerea dell'ingresso della grotta denominato S1bis .
Spero di non avervi annoiato e vi terrò informati su successivi sviluppi. Pietro Mauri
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Immersione spelosub 17/05/2007 21:42 #2

  • Lorenzo
  • Avatar di Lorenzo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1537
  • Ringraziamenti ricevuti 14
  • Karma: 3
Per me è quasi arabo, ma in ogni caso, complimenti.
Ciao. Lorenzo
Niente di quello che ho scritto è vero, sono uno che dice sempre bugie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Immersione spelosub 18/05/2007 12:11 #3

  • bigbear
  • Avatar di bigbear
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 137
  • Karma: 0
Ciao,
grazie per l'esposizione io invece sono impressionato.
Continua a raccontarci l'avventura che a me personalmente appassiona.
Ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Immersione spelosub 18/05/2007 19:45 #4

  • AndreaR
  • Avatar di AndreaR
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 29
  • Karma: 0
Ciao Piatro
Io non sono minimamente competente in materia. Leggendo il tuo racconto, ho tentato di immaginarmi in una situazione in cui avete effettuato questa esplorazione, e mi sono venuti i brividi.
Veramente complimenti per l'impresa, sperò di poter vedere un giorno il filmato [:)]
Questi "viaggi al centro della terra" mi affascinano, anche se non credo che riuscirei mai a fare cose del genere [;)]
bye bye
Andrea
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Immersione spelosub 19/05/2007 20:48 #5

  • egidio
  • Avatar di egidio
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 300
  • Karma: 0
<font color="yellow">Ciao Pietro.
Avrei in programma per l'ultima settimana di settembre di venire nella splendida Sardegna per fare un paio di tuffi a "Su Gologone" e "Carcaragone di Ilune" con degli amici. Avresti molto cortesemente notizie fresche al riguardo dello stato degli armi attuali, e la possibilití  nelle vicinanze di reperire ricariche trimix, EAN x, ossigeno ?
Ti faccio i miei complimenti per l'entusiasmante resoconto dell'esplorazione della grotta di Locoli, a proposito della quale, vista la non reperibilití  di informazioni, se possibile, ti chiederei maggiori dettagli tecnici relativi alla conformazione geologica della cavití  e delle quote di profondití  e sviluppo orizzontale attualmente percorse ed eventualmente rilevate.
In attesa di un tuo graditissimo riscontro, magari in privato, ti invio i miei più cordiali saluti e tanti "in bocca al lupo"
P.S. - avresti da suggerire delle alternative nelle vicinanze di "su Gologone" ? Grazie</font id="yellow">
Egidio Roncon

TSA Trimix Instructor Trainer - Technical Cave Instructor Trainer
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Immersione spelosub 20/05/2007 22:45 #6

  • pit61
  • Avatar di pit61
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 272
  • Karma: 0
Ciao Egidio . Per quanto riguarda Sucologone mi risulta che le immersioni sono proibite da ormai 3 anni e cioè da quando la risorgenza è diventata monumento nazionale. Forse può fare qualcosa Leo che è il delegato della SNSS per la Sardegna : proverò ad informarmi. Per quanto riguarda Carcaragone ti dico francamente che non la conosco e non sono mai entrato : cercherò di informarmi in merito . Per quanto riguarda le ricarche trimix penso che in quel periodo potresti pure appoggiarti a me che sono vicino e che potrei prendere i gaas con la convenzione TSA e perciò farti spendere pochi spiccioli, altrimenti a Galagonone c'è Fabio (dimensione Mare) che ha una bella centralina e può fare un pò tutto quello di cui hai bisogno . Comunque se non sono fuori per lavoro possiamo fare qualche tuffo assieme anche con altri amici TSA tipo Alfabe e socio e magari usufruire di qualche grotta marina che non ci obbliga a dover ricercare quahe speleoscherpa . Anche oggi so che l'amico Alberto (alfabe) ha esplorato con Stefano un bel pezzo della grotta Utopia in zona di Capo Muladoro (Cala mariolu- golfo di Orosei) . Comunque come gií  detto ad altri amici usami pure per ogni bisogna perchè al sottioscritto non pesa minimamente . Ciao.Pietro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.081 secondi

Traduttore