Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Addestramento tecnico: mare o lago?

Addestramento tecnico: mare o lago? 10/12/2009 18:24 #13

Ciao a tutti
guarda Armando, non ho niente contro di te e i lacustri, sia chiaro, ma dissento "sentitamente" ! Se lavorassi qualche volta in diving al mare vedresti i frequentatori di lago, e mi riferisco specialmente ai ricreativi, i disastri che combinano. Nulla di grave ma : non sanno muoversi in barca, non sanno come posizionare le attrezzature sulle barche, patiscono il mal di mare, non riescono a capire che in mare, quasi sempre, c'è corrente con tutto quello che ne consegue, non riescono a buttarsi dal bordo delle barche o gommoni, NON RIESCONO a salire sulle scalette con le bombole addosso, fanno fatica a scendere nel blu con solo la cima dell' ancora come riferimento, e spesso a risalire sulla stessa senza pareti. Molti istruttori " si dimenticano" di comunicare ai loro accompagnati di aggiungere un paio di kili. Queste cose , naturalmente, esulano dalle capacití  subacquee vere e proprie, ma il grosso intoppo sta proprio, ripeto, nel gestire la pur minima corrente . Dovresti sentire i commenti appena usciti : "Hai sentito che corrente bestiale ?" quando appena appena l' acqua si muove. Per poi non parlare quando il mare è appena mosso.
E poi scusa se dico questo ma nonostante tutto....SI DIVERTONO come matti a vedere finalmente "la vita" del mare e non solo sempre "acqua nera" e gelata.
Non è questione di essere meglio o peggio ma solo di avere una storia diversa un po meno...completa ? secondo me si!
senza rancore un abbraccio !
Il mono e' pieno di fenomeni......mancano i circhi !
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Addestramento tecnico: mare o lago? 10/12/2009 20:06 #14

  • requin
  • Avatar di requin
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 634
  • Karma: 0
Ciao a tutti [:)]
Carissimo Dody in primis ti saluto cordialmente e... aspetto sempre la foto formato portafoglio [:D][:D]
Facezie a parte hai le tue buone ragioni, ma voglio fare un esempio con riferimento ai miei Amici.
Tutti noi veniamo dalla ricreativa e, ovviamente, abbiamo imparato al mare e quindi abbiamo il "piede marino", sappiamo stare in barca, tenere in ordine e vicina l'attrezzatura, portare un gommone e qualcuno pure la barca, ecc... e, naturalmente, lo insegnamo ai nostri allievi.
Poi, oramai molti anni fa, è arrivato nelle nostre vite il grande Claudio e ci ha insegnato la Tek Dive.
Dove sta il Claudione? a Como e lí¬ siamo diventati tecnici, poi istruttori e poi trainer.
Ora è evidente che abbiamo messo in pratica anche tutte le nozioni imparate in tanti anni in barca, quindi ne è uscita una mix che, a mio modesto avviso, risulta utile in entrambe le situazioni.
Per contro abbiamo pure imparato a gestire il freddo ed il buio assoluto e, credimi, quando sei a 90 metri o più, nel buio più totale, non è come stare al mare alla stessa quota dove tutto è gradevole e sufficientemente luminoso.
Concordo totalmente sul fatto che se un rec ha imparato al lago, al mare avrí  le difficoltí  che hai giustamete posto in evidenza.
Francamente però non posso non tenere in considerazione che l'ambiente ostico del lago costringe un allievo, come ha giustamente posto in evidenza Armando, a concentrarsi su tutto quanto concerne l'immersione perchè non ha motivo per distrarsi.
Per concludere: al lago non è obbligatorio andarci, ma chi lo frequenta acquisisce la capacití  di muoversi in un ambiente difficile; il mare è un ambiente meraviglioso dove davvero si rimane stupefatti ogni volta che ci si immerge e, ovviamente chi più di me, fotografo accanito, può apprezzare la magia del Sesto Continente?
E' chiaro che se un sub si è sempre immerso solo e soltanto nel lago, come dici tu avrí  una storia diversa e certamente meno completa.
Mi pare però, che aprendo il post, Armando volesse intraprendere una discussione un pò diversa e, su questo punto, mi trovo d'accordo con lui.
E poi, mio caro "vecchio lupo di mare" non dimentico di certo che un mono da 12, una mutina da 3 millimetri, l'acqua a 30 gradi e immense distese di corallo hanno pur sempre il loro fascino.
Pensa che ho visto un documetario in cui un mio amico Egiziano, proprietario di barche nel versante occidentale del Mar Rosso, faceva ricerche su due relitti, in Trimix a 100 metri e con la muta da 5 millimetri, nella zona di Daedalus [;)][;)]
State bene e buone immersioni.
Salutissimi [:)][^][;)]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Addestramento tecnico: mare o lago? 10/12/2009 20:32 #15

  • zootte2
  • Avatar di zootte2
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 594
  • Karma: 0
Ciao a tutti,
Concordo con il Claudio,secondo me per chi non a le possibilití  di recarsi al mare per vari fattori, il lago è una buona palestra ti mette difronte molte difficolta diverse che il mare ( due cose diverse) il lago profondití , freddo , scarsa visibilití  ecc.ecc il mare tutto quello che avete elencato voi.
Per finire secondo me evere una buona mix di esperiente di mare e lago e la cosa migliore.
E poi fare delle immersione in marosso in TRimix a 100mt con la muta 3 millimetri e senza lampada e fantastico provato a giugno l'anno scorso con il mio socio, vi dico pianori incontaminati con delle corgonie enormi e intatte uno spettacolo della nautura
oscar
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Addestramento tecnico: mare o lago? 10/12/2009 20:53 #16

  • Vittoria
  • Avatar di Vittoria
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 29
  • Karma: 0
Zotte, sei sempre in narcosi perenne ?!?!?![:D][:D][:D]



L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Addestramento tecnico: mare o lago? 10/12/2009 22:21 #17

  • Baron Gautsch
  • Avatar di Baron Gautsch
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 560
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: -1
ciao a tutti[:)]
partendo dalla mia premessa "addestramento tec mare o lago[?]'" concordo anche con tutto quello ke ha detto Dody (ps ma xkè non vieni domenica a massa marittima alla dive system a smanettare sul nuovo ECCR ke c'è anke il claudione corti[?]..ne sarei felice x fare due chiacchiere[;)])

quindi
sub ricreativo: addestramento almeno misto, primo xkè solo al lago si rompe, 2 xkè altrimenti non acquisisce esperienza di tutto quello ke avete detto (correnti, maggiore galleggiamento, comportamento in barca e giù da questa etc), 3 x fargli apprezzare la vita marina e imparare a proteggerla

sub tecnico: prima lago (ho gií  detto xkè nei post sopra) poi mare x divertirsi con immersioni che hanno un fine (secche ,relitti, pareti) il fine del lago, almeno dei nostri vulcanici dove nn c'è quasi niente di niente, è 1 solo permettere di addestrare gli allievi al meglio senza distrazioni [;)]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Addestramento tecnico: mare o lago? 10/12/2009 23:45 #18

Vaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaabene !
(tutto) piuttosto anche i DIR ma ECCR usatevelo voi : "preferisco vivere"
ciao
Il mono e' pieno di fenomeni......mancano i circhi !
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.065 secondi

Traduttore